CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Calcio e solidarietà: al “Città di Perugia” giornalisti e arbitri per Telethon

Perugia Cronaca e Attualità Extra

Calcio e solidarietà: al “Città di Perugia” giornalisti e arbitri per Telethon

Redazione sportiva
Condividi

Trofeo Città di Perugia, conferenza stampa di Presentazione

PERUGIA – Tutti uniti per la solidarietà, per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche e rare. Comune di Perugia, rappresentativa dei giornalisti umbri Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) Umbria, arbitri del calcio dilettantistico del Comitato Regionale Umbro e rappresentativa della BNL. Questi gli ingredienti della quinta edizione del “Trofeo Città di perugia”, che dal 2012 mette insieme calcio e solidarietà.

L’evento, nato per volontà dei giornalisti dell’Ussi Umbria e degli arbitri nel 2012, si svolgerà quest’anno giovedì 10 novembre alle 20.30 ed è stato presentato oggi alla Sala della Vaccara del Comune di Perugia. Sarà in forma di triangolare, con tre partite da 45′ il cui incasso andrà interamente per Telethon, per la lotta alle malattie genetiche e rare: solo in Europa si calcola che i malati siano circa 30 milioni, mentre nel mondo sono circa 5 milioni i bambini colpiti.

La presentazione. In rappresentanza del Comune c’era la consigliera Clara Pastorelli: “Sempre di più – ha sottolineato – nel corso degli anni il mondo del calcio e dello sport in generale hanno voluto sposare il tema dell’impegno sociale, sia dal punto di vista professionistico che amatoriale, legando i propri eventi alla promozione dell’amore per lo sport e indirizzando l’attenzione sui temi della solidarietà. Un appuntamento che il Comune ha voluto sin da subito condividere e promuovere, conscia di quanto, soprattutto per ciò che sta accadendo nei nostri territori in questi giorni, sia fondamentale promuovere la dimensione umana e solidale e sensibilizzare ogni cittadino a sentirsi indispensabile nel poter migliorare la vita del prossimo, attraverso piccoli ma importanti gesti quotidiani”.

Poi hanno parlato i protagonisti della sfida, primo il presidente degli arbitri umbri Luca Fiorucci: “Abbiamo il piacere di portare avanti questa manifestazione utile stare vicino a chi è meno fortunato di noi – ha detto – Lo si vuole fare tornando a parlare di calcio giocato in un periodo particolarmente difficile; insomma l’obiettivo è stare insieme e “fare gruppo”, ma soprattutto dedicare attenzione al sociale”. Il vicepresidente dell’Ussi Umbria Stefano Cocchieri  ha ricordato come la stampa sportiva umbra abbia deciso di partecipare a questa manifestazione fin dalla prima edizione, garantendo un sostegno agli eventi benefici. “Per noi è un onore essere nuovamente a fianco di Telethon, fondazione che ha fatto la storia in termini di solidarietà. Da tempo la nostra associazione di giornalisti sportivi unisce il piacere di giocare al calcio a quello di aiutare e sostenere progetti di solidarietà e questa è una tradizione che continua”. Per Luca Pisinicca, tecnico della rappresentativa Ussi “l’auspicio è che si riesca ad avere un po’ di visibilità affinché molti possano avvicinarsi alla partita per dare il loro contributo alla solidarietà”.

Paolo Gallina, referente Telethon per l’Umbria ha ricordato come “per tutto l’anno la Fondazione lavori per la ricerca perché questa non può aspettare. Grazie alla solidarietà dei cittadini Telethon sta tenendo alto il nome dell’Italia in termini di ricerca e terapie, anche in virtù dell’impegno di tanti volontari, sempre a fianco delle famiglie”.

Infine, in rappresentanza della Bnl, Mirco Battistoni, responsabile della rappresentativa, ha sottolineato che come la banca sia da sempre a fianco di Telethon: l’obiettivo, infatti, è di poter dedicare un po’ di tempo agli altri, specie se meno fortunati. I giornalisti sono i detentori del torneo, che hanno vinto nelle ultime due edizioni.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere