CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Calabria, è morta la presidente della Regione Santelli

Perugia Terni Politica

Calabria, è morta la presidente della Regione Santelli

Redazione politica
Condividi
Jole Santelli
Jole Santelli

REGGIO CALABRIA – È morta nella notte tra mercoledì e giovedì la presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Secondo le prime indiscrezioni, la donna era nella sua casa di Cosenza, dove sarebbe stata trovata senza vita questa mattina dalla sorella. Santelli, che avrebbe compiuto 52 anni a dicembre, era malata di cancro da tempo. Ancora sconosciute le cause del decesso. Ogni tentativo di soccorso è stato inutile. La notizia ha lasciato esterrefatto il mondo politico calabrese e l’intera regione. Nulla infatti faceva sospettare che le condizioni di salute della presidente fossero compromesse o peggiorate. Al contrario, era stata proprio lei qualche settimana fa a smentire le voci su un presunto aggravamento della sua malattia, bollandole come “cattiverie” e a riprova ci aveva tenuto a presenziare a diversi appuntamenti di campagna elettorale in tutta la regione.

Profilo Santelli, di Forza Italia, alle elezioni del 26 gennaio 2020, sostenuta da una coalizione di centrodestra, aveva vinto il confronto con l’imprenditore Pippo Callipo del centrosinistra, conquistando il 55,29% dei consensi dei calabresi diventando la prima donna governatrice della Calabria. Prima di diventare presidente della regione, era stata deputata. La prima elezione alla Camera nel 2001. Nella sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero della Giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi, nonché sottosegretaria al ministero del Lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel governo Letta. Laureata all’Università La Sapienza di Roma, era iscritta a Forza Italia dal 1994.

Tesei “È con grande sgomento che apprendo la notizia della scomparsa della presidente della regione Calabria, Jole Santelli. Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, dal suo insediamento, avevamo avuto insieme agli altri governatori, intensi rapporti professionali”. È quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei: “Nella sua breve guida della Regione – aggiunge – aveva da subito dato segnali di una gestione determinata, mettendo a disposizione le sue esperienze politiche che nel tempo l’hanno vista anche sottosegretario di due ministeri. L’aver continuato a svolgere il suo ruolo politico, difendendo le esigenze della sua terra, e al tempo stesso l’aver affrontato in privato la sua battaglia personale contro la malattia, sono dimostrazione della forza della Presidente Santelli. Alla sua famiglia – conclude Tesei – vanno le più sentite e sincere condoglianze, e sincera vicinanza a tutta la comunità calabra”.

Modena  “Con Jole Santelli se ne va una protagonista vera e autentica della storia di Forza Italia. Jole era figlia di Forza Italia e di Forza Italia si sentiva essa stessa parte integrante e fondamentale. Saltelli era una colonna portante del dipartimento giustizia del Movimento, conosceva il diritto e di diritto si nutriva ogni giorno, educata e cresciuta nel cuore di grandi studi legali. Quando le chiesero di candidarsi alla guida della regione – aggiunge – sapeva di essere ammalata, ma la sua tempra di condottiera instancabile l’aveva convinta che non poteva tirarsi indietro. Ed è andata avanti fino all’ultimo. Aveva una forza e un coraggio di insegnamento per tutti. Sono tanto pochi 51 anni per lasciarci, siamo tutti profondamente addolorati. Forza Italia perde una bella anima”, dichiara la senatrice umbra di Forza Italia, Fiammetta Modena.

Tags: