CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Città di Castello: bilancio 2015 ok per Polisport

Economia ed Imprese Cronaca e Attualità Sport Altri

Città di Castello: bilancio 2015 ok per Polisport

Redazione
Condividi

Bilancio in utile e belle soddisfazioni dal nuoto per Polisport, della cui situazione gestionale hanno parlato stamattina il presidente Mirko Pescari e l’assessore allo Sport Massimo Massetti nella conferenza stampa che si è tenuta presso le piscine comunali di via Engels. “In linea con i risultati positivi degli esercizi a partire dal 2012, anche il bilancio 2015 si è chiuso con un utile di 2 mila 780 euro, nel contesto di un’azione di progressiva riduzione dell’indebitamento della società e di costante ottimizzazione dei costi di gestione, che ha rispettato gli indirizzi dell’amministrazione e del consiglio comunale”, ha dichiarato il presidente Pescari nell’esprimere la soddisfazione dei componenti del consiglio di amministrazione, Simonetta Pordoli e Angelo Monaldi, per i risultati ottenuti insieme ai dipendenti dell’azienda. Risanamento, ma non solo, perché con gli investimenti dell’amministrazione comunale è stato possibile abbinare al mantenimento dei servizi anche interventi di miglioramento dell’impiantistica, che recentemente hanno riguardato l’illuminazione (presto anche dei campi da tennis all’aperto), l’impiantistica della piscina al coperto, la copertura e il parquet del palazzetto dello sport (Sala B), dove sono stati sostituiti anche i canestri per il basket, e la manutenzione della piscina all’aperto, in vista della riapertura estiva e della disputa delle annuali manifestazioni natatorie. “Diamo atto a Polisport di aver saputo mantenere i servizi e le strutture all’altezza della tradizione sportiva di Città di Castello, che vanta un’impiantistica tuttora tra le migliori in Umbria e nel centro Italia”, ha osservato l’assessore Massetti, che ha ringraziato il consiglio di amministrazione e i dipendenti della società per il contributo fondamentale dato al raggiungimento degli obiettivi gestionali posti dal Comune. “La normativa in materia di partecipate – ha puntualizzato Massetti – ci impone ora di mettere sul mercato Polisport e l’amministrazione comunale sta lavorando per redigere un bando che avrà come priorità assoluta il mantenimento dei posti di lavoro dei 16 dipendenti dell’azienda, che ha anche 23-24 collaboratori, grazie ai quali vengono garantiti agli utenti servizi più che adeguati alle esigenze della pratica sportiva”. Chi si aggiudicherà il bando avrà l’onere di procedere agli investimenti ritenuti utili per il restyling degli impianti e, in questo contesto, la gara andrà a ricercare un gestore in grado di valorizzare in primis l’attività natatoria e le piscine, che sono strategici per il posizionamento dell’azienda nel mercato. Proprio dal nuoto vengono infatti motivi di soddisfazione importanti per Polisport, che sono stati illustrati in conferenza stampa grazie al contributo di Francesco Serafini e Vilijam Blazevic, del gruppo Nuotatori Tifernati Polisport, che si sono qualificati per i Campionati Europei Master di Londra in programma dal 25 al 29 maggio 2016, ai quali parteciperanno insieme a 9 mila atleti. “Un risultato che è stato frutto dei sacrifici fatti insieme alla nostra squadra, che vanta 60 atleti, ma anche della possibilità di disporre di un impianto di qualità come quello delle piscine comunali di Città di Castello e dell’ottimo gioco di squadra con Polisport”, hanno sottolineato i due nuotatori, che per la trasferta a Londra hanno ricevuto il sostegno economico indispensabile di alcuni sponsor tifernati. Con gli altri nuotatori master tifernati, i due atleti saranno tra i protagonisti del 31° Trofeo Galluzzi, che si terrà a Città di Castello dal 4 al 5 giugno. Un’edizione che porterà ancora una volta nell’impianto tifernate i migliori nuotatori italiani, in quello che sarà un importante appuntamento sportivo, ma anche turistico. La grande notizia legata al Trofeo è che un’atleta della categoria M45 di Roma, Mara Coletti, ha scelto la piscina esterna di Città di Castello per tentare di stabilire il Guinness World Record sulla distanza dei 3 mila metri in stile Farfalla. “Un riconoscimento davvero straordinario della qualità del nostro impianto – hanno evidenziato Pescari e Massetti – che ci onora e del quale cercheremo in ogni modo di essere all’altezza”.