CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Bus, la denuncia dei sindacati: “Aggredito personale sulla L’Aquila-Terni”

Cronaca e Attualità Terni

Bus, la denuncia dei sindacati: “Aggredito personale sulla L’Aquila-Terni”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – I sindacati confederali delle  Ferrovie vanno all’attacco e denunciano un tentativo di aggressione ai danni di personale Busitalia, il secondo dopo quello dello scorso 27 gennaio, quando un giovane attaccò il conducente del mezzo senza alcun motivo. Stavolta l’episodio, secondo quanto raccontano Marco Bizzarri della Filt-Cgil, Gianluca Giorgi della Fit-Cisl, Stefano Cecchetti della Uiltrasporti, Paolo Bonino della Faisa Cisal, Roberto Perfetti della Fna Ugl e Massimo Ciani dell’Orsa, sarebbe avvenuto lungo la tratta L’Aquila-Terni all’altezza della fermata di Sassa, in territorio abruzzese.

“Un viaggiatore armato di spranga – spiegano – avrebbe tentato di aggredire macchinista e capotreno. Si sarebbe evitato il peggio solo grazie al pronto intervento dei Carabinieri, provocando comunque più di un’ora di ritardo al convoglio. ale episodio, si colloca a poca distanza da un’altra aggressione subita da un autista di Bus, nei pressi della stazione di Perugia, già stigmatizzata dalle organizzazioni sindacali, e più in generale in un contesto di aggressioni verbali e fisiche continue, subite dal personale che opera sui mezzi di Busitalia, di Trenitalia ed anche Rfi, in un contesto in cui le stazioni ferroviarie sono spesso “la casa” di situazioni degradate con fenomeni ormai continuativi di barbonaggio”.

Da qui la denuncia: “Si tratta di un problema ormai quasi quotidiano, aggravato fortemente dalla crisi sociale ed economica del nostro paese, che porta ogni giorno persone a muoversi con i mezzi pubblici, eludendo la bigliettazione e generando situazioni di pericolo per il personale. Continuiamo a pensare che non possono essere i lavoratori a pagare le conseguenze del degrado sociale del nostro paese, esigiamo pertanto risposte chiare e nette ad un problema ormai endemico, prima che tale situazione porti a conseguenze ben peggiori”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere