CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Biglietto unico per i musei di cinque comuni di Umbria e alto Lazio

Cultura e Spettacolo Extra

Biglietto unico per i musei di cinque comuni di Umbria e alto Lazio

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Un biglietto unico per i musei dell’amerino e di un comune dell’alto Lazio, che sarà promosso con una “Staffetta podistica e automotocavalcata delle Città della Rete”. E tutto intorno, una serie di iniziative che contribuiranno alla promozione e allo sviluppo turistico del territorio. Amelia, Lugnano in Teverina, Montecchio, Baschi e Bagnoregio hanno presentato il progetto questa mattina in Provincia, alla presenza di Alessandro Dimiziani, capogruppo di maggioranza a Lugnano; Leonardo Pimpinelli, presidente del consiglio comunale di Amelia;  Umbro Passone, presidente della Scuderia Traguardo di Amelia, Barbara Bilancioni, presidente dell’associazione culturale Ovo Pinto di Civitella del Lago, Flavio Verzaro, direttore del museo Taruffi di Bagnoregio, e Guglielmo Antonini, proprietario di Palazzo Venturelli e coordinatore del Museo dei mosaici e del vino di Amelia. L’ultimo museo coinvolto è il Museo dell’Olio Bartolomei di Montecchio, assente alla conferenza stampa.

Rinvio per il maltempo. La staffetta e la automotocavalcata, che avrebbero dovuto dare slancio all’iniziativa, sono state spostate da domenica prossima al 15 aprile, ma il progetto resta inalterato.

Staffetta e automotocavalcata. “Si tratta – ha spiegato Passoni – di un progetto che replica quello già fatto qualche anno fa fra Amelia e Civitavecchia e che ogni anno partirà da un comune diverso. Si partirà da Amelia per arrivare a Bagnoregio portando una fiaccola che si trova attualmente nella cattedrale di Amelia, dove è stata benedetta dal Vicario del Vescovo. All’arrivo, sigleremo un patto di amicizia fra Amelia e Civita di Bagnoregio, del quale il biglietto unico è solo l’inizio di un percorso che coinvolgerà nel tempo anche gli altri tre comuni. Intanto però mettiamo già in rete i sei musei coinvolti in tutti e cinque i comuni”.

Il progetto del biglietto unico. Il patto fra Amelia e Civita è il presupposto per il biglietto unico: “Il patto – ha spiegato il presidente del Consiglio di Amelia e consigliere delegato all’associazionismo, Leonardo Pimpinelli – ha come obiettivo quello di far conoscere alla gente i musei e le comunità. Vogliamo coinvolgere di più i cittadini e portare questi piccoli tesori anche fra le scuole”. Alessandro Dimiziani, consigliere delegato alla cultura del Comune di Lugnano in Teverina, ha posto l’accento sull’importanza della rete museale “per sviluppare il turismo incrociando questo tipo di promozione con le grandi opportunità che offrono i Borghi più belli d’Italia a cui gran parte dei comuni aderenti alla Rete dei piccoli musei è associata”. In sostanza, chi acquisterà un ingresso in uno dei sei musei coinvolti, potrà accedere agli altri con un ingresso ridotto.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere