CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Bastia Umbra, il desiderio che spinge la vita nel progetto di Elisa Tonelli

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Bastia Umbra, il desiderio che spinge la vita nel progetto di Elisa Tonelli

Francesca Cecchini
Condividi

Fotografia di Manuela Capitanucci

BASTIA UMBRA – Sarà la chiesa di Santa Croce di Bastia Umbra ad ospitare giovedì 5 gennaio alle ore 21 Fertile. Il desiderio che spinge la vita della cantautrice umbra Elisa Tonelli, testo del racconto di Viola Buzzi. Nel progetto, un testo che offre una rappresentazione della fertilità “universale”, della creazione, che è maschile e femminile, e dello spirito che attraversa la vita. Ispirato da alcuni testi dei vangeli canonici ed apocrifi, Fertile pone le questioni universali del desiderio di creazione, in una ricerca che espande canti, suoni, testi antichi, sonorità e sperimentazioni contemporanee. A partire dalle composizioni jazz di Bruno Tommaso fino alla musica antica delle Cantigas de Santa Maria, un percorso musicale che comprende le melodie medioevali fino ad arrivare alla contaminazione contemporanea.

Fertile (primo album da solista di Elisa Tonelli)  “La Madre, le madri – asserisce Elisa Tonelli -, tutte le donne che hanno accompagnato la mia crescita cantano in questo disco e ne sono l’anima. Dalle melodie delle prime lezioni di canto alle musiche devote ascoltate nella campagna a me più familiare, dai canti ecclesiastici, alle sperimentazioni jazz: mettendo insieme repertori e idee apparentemente molto distanti fra loro è fiorito questo lavoro appassionato quanto inusuale. Fondamentale è stata la musica del Maestro Bruno Tommaso, uomo e artista importante, che mi ha ispirato e aperto un orizzonte suggestivo su una grande verità: tutto ciò che possiamo fare va oltre ciò che ci viene insegnato; non esistono regole o giudici che limitino la voglia e la capacità di fare: basta essere se stessi. Per questo ogni nostra idea è fertile e il seme di quella idea può essere coltivato e visto crescere fino a generare ciò che è nuovo. Qui io presento il mio primo lavoro da solista: Fertile”. (www.elisatonelli.com)

(fotografia di Manuela Capitanucci)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere