CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Bastia, espulso torna e spedisce soldi nel suo Paese: in manette

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Bastia, espulso torna e spedisce soldi nel suo Paese: in manette

Redazione
Condividi

Una pattuglia della Guardia di finanza
BASTIA UMBRA – Era stato espulso dall’Italia l’estate scorsa e, nonostante il divieto d’ingresso sul territorio nazionale per 10 anni, è riuscito a rientrare eludendo i controlli. I finanzieri di Assisi hanno rintracciato un macedone di 27 anni, arrestato per le violazioni previste dal Testo unico sull’immigrazione.

 

Attività Da alcune settimane, dimorava stabilmente a Bastia Umbra, svolgendo le normali attività quotidiane, tra cui accompagnare anche il figlio a scuola. Formalmente nullafacente, la gdf ha scoperto che aveva effettuato alcune transazioni finanziarie attraverso i “money transfer”, utilizzando, di volta in volta, diversi documenti con noi diversi ma sempre con la sua foto. Dopo aver convalidato l’arresto, il tribunale di Perugia ha rinviato il dibattimento al prossimo febbraio, concedendo, nel contempo, il nulla osta per l’espulsione.