lunedì 27 Settembre 2021 - 08:32
15.3 C
Rome

Bando periferie, la disfatta di Terni: battuta dai piccoli comuni e zero finanziamenti

Nessuno dei tre progetti del comune di Terni è stato infatti ritenuto degno di finanziamento. Passano Arrone e Otricoli

TERNi – C’è un dato che deve far riflettere. Il comune di Terni esce con una disfatta epica dal bando “‘Sport e periferie”. Il bando, destinato a Regioni, Province, Comuni, federazioni e associazioni, prevedeva uno stanziamento originario di 140 milioni di euro (poi integrato a febbraio con ulteriori 160) per la realizzazione e la rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica, la diffusione di attrezzature sportive e il completamento/adeguamento di strutture esistenti da destinare ad eventi nazionali ed internazionali.

Nessuno dei tre progetti del comune di Terni è stato infatti ritenuto degno di finanziamento.

I progetti coinvolgevano le associazioni e riguardavano  il camposcuola ( a cura dell’Athletic Terni), piazzale Senio (a cura della Union basket) e campo ‘Bernardini’ di Collescipoli. Tutti bocciati, nell’ultimo caso per un errore di palazzo Spada.

Chi sorride. Fanno festa invece due comuni. Otricoli, governato dalla Lega come Terni, si vede assegnare 500 mila euro: “Va a completare due finanziamenti concessi – spiega il sindaco di Otricoli Antonio Liberati – per la realizzazione del palazzetto dello sport, in particolar modo gli spogliatoi. Si tratta di oltre 620 mila euro, 120 li mette il Comune in questo caso. Il risultato del bando significa che abbiamo lavorato bene”

Arrone invece avrà un milione e mezzo per il campo di calcio. Così il sindaco Fabio Di Gioia: ” Tanti bambini, oggi uomini, hanno calcato questo campo dando il primo calcio ad un pallone. Alcuni hanno coronato il sogno di vestire la maglia della Ternana, tanti altri sono cresciuti facendo tante bellissime esperienze.

Oggi lo possiamo dire, ne verranno tanti altri. Grazie ad una progettazione adeguata siamo riusciti a cogliere un finanziamento del CIS per riqualificare il nostro stadio comunale e la nostra piscina per un importo pari a 1 milione e 500 mila euro.
Grazie al nostro ufficio tecnico per il grande lavoro svolto, ora cercheremo di capire i tempi che non saranno rapidissimi, ma questo è solo il primo step.
Ottimo lavoro di squadra, Giampaolo Grechi, Giuseppe Fiocchi Ringrazio per il grande sostegno l’assessore regionale Paola Agabiti”.

Bocciati nel ternano.Bocciati anche i progetti di Baschi, Acquasparta, Calvi dell’Umbria, Narni, Orvieto, Stroncone, Porano, Ficulle, Castel Giorgio, Fabro, Allerona, Arrone e Castel Viscardo.

Perugia. Nel perugino, passano i progetti di Passignano (40.000 euro), Polisportiva C4 Foligno (550.000) e  Castel Ritaldi (400.000)

Bocciati Bastia, Paciano, Basket Fratta Umbertide, Città della Pieve, Assisi, Bevagna, Corciano, Tuoro, Gualdo Tadino, Spoleto, Thebris Sporting Village Perugia, Panicale, Valdiceppo Basket Perugia, Nocera, Bocciofila Trevana, Gubbio.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi