CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Bandecchi al Liberati: “Ternana pronta per i playoff, Coppa Italia unico merito sportivo”. Lutto: è morto Nardin

Calcio Sport

Bandecchi al Liberati: “Ternana pronta per i playoff, Coppa Italia unico merito sportivo”. Lutto: è morto Nardin

Redazione sportiva
Condividi

TERNI– Visita a sorpresa del presidente della Ternana Stefano Bandecchi alla squadra. Per rispettare le norme sul distanziamento sociale, giocatori e staff tecnico si sono accomodati sugli spalti nella zona dei Distinti B mentre il patron, accompagnato dal vicepresidente Paolo Tagliavento e dal team manager Mattia Stante ha parlato loro per oltre un’ora. Poi si è fermato dai cronisti:

“Ho trovato la squadra vogliosa, era stanca di non fare niente. – spiega Bandecchi – Noi siamo pronti per giocare i playoff se decideranno che dovremo giocarli. Sulla riforma, certamente non auspico una serie C a 60 squadre come quella che abbiamo visto adesso perchè per me la situazione economica italiana non è più tale da poter far fare questi investimenti a realta di serie C. Un giocatore che prende 100.000 euro, costa in realtà più del doppio. Mi auspico una serie professionistica adeguata, con squadre e bacini di utenze adeguate. La Coppa Italia? E’ l’unico vero merito sportivo da considerare. Ci sono due squadre pronte, noi e la Juventus Under 23: non vedo il problema nel chiuderle un mese in albergo e permettere loro di fare la finale. Il campo verde è quello che segna e decide: non siamo stati ripescati perchè eravamo scarsi sul prato verde. Ora invece il campo dice altro”

Campo e non solo. Subito dopo, Bandecchi si è recato dal sindaco Latini per parlare probabilmente ancora dello stadio. Giovedì mattina invece, il vice presidente Tagliavento sarà insieme al presidente della provincia Giampiero Lattanzi a presentare lo stato dell’arte dei lavori a via Sabotino, dove è in costruzione la casa del settore giovanile: “Andiamo avanti, ci fermerà solo la morte”, dice Bandecchi.

Playoff. Intanto, rispetto al precedente orientamento, la Lega Pro sembra aver cambiato idea e da quello che emerge dopo la riunione che si è svolta martedì 26 maggio, si va verso i playoff e non più verso lo stop. Ma Lega specifica pure che, tra le stesse squadre in una posizione di classifica tale da averne diritto, giocherebbero i playoff solo quelle che accettassero e decidessero di farlo. Dunque, se qualcuna di queste dovesse non essere in grado di tornare in campo, sarebbe esclusa. Confermata la promozione diretta delle tre capoliste dei gironi, vale a dire Monza, Vicenza e Reggina. Riguardo alla salvezza, playout con la stessa pocedura dei playoff e sempre in base al format attuale. Retrocesse direttamente in serie D le ultime dei tre gironi, vale a dire Gozzano, Rimini e Rieti, ma il girone C avrebbe tra le square direttamente finite in serie D anche Rende e Bisceglie, a causa del loro ampio distacco dal quartultimo posto.Ma le tre retrocesse hanno già manifestato il loro malumore, ma anche realtà come il Rende, che vorrebbero giocarsi i playout.

Parola adesso al Governo, che venerdì deciderà probabilmente su tutto: date e condizioni per la ripartenza.

Lutto. Nel frattempo, giunge una triste notizia: è scomparso Aldo Nardin, il portiere protagonista della salita  in serie A e poi della seconda stagione in massima serie. Goriziano, 72 anni, viveva da tempo ad Arezzo e recentemente aveva visto aggravarsi le sue condizioni di salute. Un recente sondaggio di calciofere.it lo aveva eletto miglior portiere della storia rossoverde. Alla famiglia di Nardin giungano le nostre condoglianze.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere