CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, ok alle procedure di vendita: JP Morgan sarà l’advisor. Sindacati all’attacco

Economia ed Imprese EVIDENZA Terni

Ast, ok alle procedure di vendita: JP Morgan sarà l’advisor. Sindacati all’attacco

Redazione economia
Condividi
L'impianto Ast di Terni
L'impianto Ast di Terni

TERNI – Via alle procedure di vendita per Ast. L’annuncio, come riferisce il portare specializzato Siderweb, lo ha dato all’agenzia Reuters Volkamr Dinstahl, capo della divisione Multitracks di Thyssenkrupp, dove il sito ternano è stato posizionato in attesa della cessione e sovrintendente della cessione di asset non essenziali della multinazionale tedesca.
Nella stessa intervista, viene annuncato che sarà il fondo Jp Morgan a ricoprire il ruolo di advisor per la vendita di Ast e dunque a gestire questa delicata fase di contrattazione.

Al momento come è noto, esistono due cordate venute allo scoperto, quella di Marcegaglia e Acciai Italia, che riunisce invece Arvedi,  la finanziaria della famiglia Delvecchio (Luxottica) con la Cassa depositi e prestiti, ma l’ad Burelli ha sempre affermato che esistono almeno altre due manifestazioni di interesse da parte di cordate che hanno preferito restare per ora anonime. Secondo Deutche Bank, il valore della vendita di quello che è il quarto produttore di acciaio in Europa dopo Outokumpu, Aperam e Acerinox dovrebbe aggirarsi attorno ai 600 milioni di euro.L’agenzia Reuters spiega poi che i tempi previsti per la riorganizzazione dei comparti Thyssen sarà di due anni.

Sindacati. Sulla vicenda intervengono le segreterie territoriali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl, Usb e le Rsu di Tk Ast che esprimo “profondo sconcerto per la notizia di alcune agenzie di stampa per cui sarebbe stata individuata la banca d’affari con il compito di gestire il processo di vendita di Acciai Speciali Terni. Proprio questa mattina la Presidente della Giunta Regionale ha avuto interlocuzioni istituzionali prima con Acciai Speciali Terni e poi con le organizzazioni sindacali. Lo sconcerto nasce proprio dal fatto che nessuno sapesse nulla, i riflettori che abbiamo acceso già nel mese di giugno 2020 hanno visto il protagonismo di tanti attori, che nel rassicuraci avevano detto di condividere le nostre preoccupazioni e di monitorare la vicenda. Ieri nel Parlamento Europeo –apprendiamo anche in questo caso dalla stampa-  è stata presentata una interrogazione alla commissione UE e la Presidente Margrethe Vestager ha dichiarato, in quella sede di non avere nessuna notifica ne informazione specifica in merito alla procedura di vendita di AST Terni da parte di ThyssenKrupp”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere