CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, le Rsu proclama lo sciopero: “Inefficienze, direzione spieghi”

Economia ed Imprese Terni Extra

Ast, le Rsu proclama lo sciopero: “Inefficienze, direzione spieghi”

Redazione economia
Condividi

TERNI– Nuovo sciopero, due ore al secondo e terzo turno venerdì e domenica, proclamati dalle Rsu della Ast contro la decisione di spostare fino al 30 settembre, due persone dal centro finitura e dal tubificio al reparto spedizioni per carenza di organico. Ecco la nota del sindacato:

“La Rsu di Ast non ha mai condiviso il modo di approcciarsi da parte aziendale in materia di Odl che lo fa senza logica condivisa e in materia approssimativa evitando continuamente il confronto con le Rsu. Tale atteggiamento sta subendo accelerazioni per noi negative che mettono a repentaglio la sicurezza dei lavoratori e non rispettano la dignità degli stessi che si sono sacrificati in questi anni per raggiungere i risultati a oggi noti. Le Rsu di Ast, nel merito, ritengono inaccettabile il continuo spostamento dei lavoratori sociali da un reparto all’altro, ci è stato comunicato ufficialmente proprio ieri mattina dall’azienda la necessità di spostare 2 persone al reparto delle spedizioni togliendole dal cdf e dal tubificio e cercando di coprire carenze organizzative e organici inefficienti. Le Rsu ritengono inaccettabile l’accantonamento dei contratti interinali che andavano a sopperire tali inefficienze e permettevano la corretta fruizione degli istituti contrattuali di tutti i lavoratori. Le Rsu rispetto a quanto sopra detto chiedono un incontro urgente alla direzione del personale. In mancanza di ciò si riservano tutte le iniziative necessarie alla salvaguardia dei diritti di tutti i lavoratori. Le Rsu di Ast ribadiscono l’unitarietà su tali argomenti, questo a chiarezza di quanto uscito su qualche giornale on-line”.

Protocollo sicurezza Uno sciopero che si somma alle preoccupazioni esternate dalla Uil per il futuro del sito dopo le dimissioni in serie dal board di Thyssenkrupp, con la paura che ad acquistare il sito sia un fondo di investimenti. Proprio venerdì in prefettura Ast firmerà il rinnovo del protocollo con le istituzioni e le organizzazioni sindacali volto a promuovere ed attuare un sistema pianificato e coordinato che garantisca sempre più elevati livelli di sicurezza e di salute dei lavoratori, nonché di tutela dell’ambiente.

L’accordo parte dalle intese sottoscritte nel 2008, nel 2010 e nel 2014 e si fonda su una verifica congiunta dei risultati raggiunti e delle prospettive per lo sviluppo di ulteriori collaborazioni ed iniziative. “Un lavoro importante- dice la Prefettura – la cui premessa sta nel riconoscimento di Ast come polo produttivo primario per l’economia ternana, e che mira a costruire una logica di rete per il rafforzamento della cultura della prevenzione e della vigilanza antinfortunistica, nel rigoroso rispetto delle competenze e attribuzioni di ciascun soggetto ma anche nella costante ricerca dei possibili spazi di collaborazione fra pubblico e privato a beneficio del superiore interesse della sicurezza sul lavoro e della tutela dell’ambiente.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere