CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, sindacati: “Premio di produzione più basso e approccio aziendale da cambiare”

Economia ed Imprese Terni Extra

Ast, sindacati: “Premio di produzione più basso e approccio aziendale da cambiare”

Redazione economia
Condividi

Lo stabilimento Ast

TERNI – L’incontro numero 2 fra sindacati, Rsu e direzione del personale Ast porta una brutta notizia: nel 2018 il premio produzione sarà più basso: 520 euro, dei quali una parte già corrisposta. Pertanto sul cedolino del 10 dicembre prossimo, i dipendenti riceveranno 292 euro in più.

Lo riferiscono in una nota Fiom Cigil, Fim Cisl, Uilm Uil, Ugl Metalmeccanici, Fismic e Usb  nella quale danno anche conto della discussione sul piano industriale: “Purtroppo registriamo ancora ad oggi, come organizzazioni sindacali- dicono -un approccio non pienamente condivisibile in merito agli impegni che la multinazionale vuole assumere su Terni nei prossimi due anni.  Pur registrando disponibilità a ragionaee, da parte del management aziendale, su modifiche rispetto alle questione esposte, siamo ancora ad oggi ad esprimere insoddisfazione rispetto a quanto complessivamente presentato”.

Nuovo incontro. Le parti si sono aggiornate al 20 dicembre per un nuovo incontro che i sindacati auspicano possa ‘certificare e concretizzare gli avanzamenti’. “Abbiamo già fatto presente all’azienda – proseguono – che comunque il passaggio definitivo di certificazione e coinvolgimento dovrà essere svolto in sede governativa”. Lunedì il resoconto dell’incontro sarà portato all’assemblea dei lavoratori.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere