CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast rinvia l’incontro coi sindacati: sigle sindacali e Rsu in rivolta

Economia ed Imprese

Ast rinvia l’incontro coi sindacati: sigle sindacali e Rsu in rivolta

Redazione economia
Condividi

L'ingresso di Ast

TERNI – Nervi tesi in Ast fra azienda e sindacati. Ast infatti ha rinviato a mercoledì alle 18 l’appuntamento previsto per oggi pomeriggio in Confindustria esaminare la richiesta di apertura della cassa integrazione presentata dall’Ast. Motivo della decisione, si legge in una nota dell’azienda ” le notizie arrivate in questi giorni da Bruxelles, secondo cui la “Commissione Europea” avrebbe deciso di includere anche l’Indonesia nell’elenco dei Paesi in via di sviluppo soggetti alle misure di salvaguardia a tutela dei produttori di acciaio inossidabile”

Sciopero. La Usb, insieme con ha regito estendendo lo sciopero di 4 ore previsto per mercoledì in acciaieria a tutto lo stabilimento ritenendo inaccettabile il rinvio dell’incontro, definendo irresponsabile il comportamento dell’azienda.

Scenari Gli altri sindacati, vale a dire Fim, Fiom, Uil, Ugl, Fismic , con una nota  spiegano che “il rinvio della riunione rappresenta da parte dell’azienda l’ennesimo atteggiamento superficiale che vede criticità di forma e di sostanza, soprattutto nelle modalità in cui si intendono  gestire le relazioni industriali e sindacal È paradossale – scrivono i sindacati – che l’incontro previsto per la data odierna, a fronte di tante notizie confusionarie uscite mezzo stampa, venga rinviato senza specificarne la motivazione e che venga annunciato in modo non diretto da parte di Ast, in quanto poteva rappresentare un momento utile per chiarire tutte quelle paure che la comunicazione ufficiale ha generato. L’auspicio è che «il rinvio sia propedeutico a mitigare l’impatto sociale della cassa integrazione nei numeri e nei tempi, anche a fronte di modificati scenari che nelle ultime ore stanno emergendo a livello globale e di mercato”. Secondo le single, la mobilitazione decisa da Usb “è una pura operazione di visibilità di basso profilo, che rischia di generare più confusione di quella che già oggi c’è”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere