CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, le Rsu Uilm scrivono alla Marini: “Ancora nessun incontro al Mise, siamo preoccupati”

Economia ed Imprese

Ast, le Rsu Uilm scrivono alla Marini: “Ancora nessun incontro al Mise, siamo preoccupati”

Andrea Giuli
Condividi

A. G.

TERNI – La cera si consuma e il morto non cammina. Le Rsu della Uilm dell’Ast alzano il tiro e, poco fa, hanno scritto formalmente alla presidente della Regione dell’Umbria, Catiuscia Marini, per chiedere alla governatrice, dopo aver informato la struttura della Uilm nazionale, “una disponibilità ad attivare  una riunione di verifica presso il Mise, insiem a tutti i soggetti firmatari dell’accordo del 3 dicembre 2014. Questo perché, come annunciato nelle disponibilità di tutti nel precedente incontro svolto al ministero, ad oggi non vede calendarizzata nel mese di maggio nessuna verifica. Tale incontro si rende maggiormente necessario in virtù delle dichiarazioni fatte dal rappresentante delle Relazioni esterne di TK e dalle affermazioni fatte dal nuovo ad di Ast, diffuse a mezzo stampa”.

In una nota allegata, inoltre, la stesse Rsu Uilm, aggiungono di ritenere “irrimandabile tale confronto” e parlano delle dichiarazioni dell’ad Burelli come “affatto tranquillizzanti per i lavoratori e il territorio”. La Rsu Uilm “non concepisce tutto questo silenzio rispetto a tale argomento e auspica che l’incontro di verifica si possa concretizzare nel mese di maggio per chiarire assetti e prospettiva di Ast”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere