CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, la denuncia delle Rsu: “Lavoratori costretti a ‘gare’ per i giorni di ferie”

Economia ed Imprese Terni Extra

Ast, la denuncia delle Rsu: “Lavoratori costretti a ‘gare’ per i giorni di ferie”

Redazione economia
Condividi

Ast

TERNI – Lavori ‘a cottimo’ in cambio di giorni di ferie. La denuncia arriva dalle Rsu di Ast che in una durissima nota portano alla luce la situazione annunciando anche il possibile ricorso alle vie legali.

Riunioni “Il frutto delle riunioni di reparto – si legge in una nota – hanno prodotto report produttivi incentrati sulla pura competizione tra lavoratori, i quali sarebbero indotti a gareggiare come in una competizione di Moto GP utilizzando metodi da ‘caporalato’ e di ‘cottimo’ in cambio di giorni di ferie come se fossero un premio e non un diritto dei lavoratori regolato da istituti di legge e dal CCNL”. Il riferimento alla Moto Gp non è casuale. Pare infatti che all’interno dell’azienda giri proprio un manifesto che rappresenti il podio delle corse motociclistiche, indicato  come ‘obiettivo’ da raggiungere per poter usufruire di un giorno di ferie.

Sicurezza “Riteniamo questo fatto gravissimo – dicono le Rsu di Ast – e con i nostri legali stiamo verificando la possibilità di procedere alla denuncia dei responsabili tramite gli istituti previsti dalle legge, considerando questo comportamento come antisindacale. Questa pseudo-gara mette a repentaglio la sicurezza dei lavoratori”

Le azioni. Poi gli annunci sulle azioni: “Contestiamo l’indisponibilità aziendale a discutere e trattare una seria e giusta organizzazione del lavoro, rivendichiamo a fronte della fuoriuscita di lavoratori il ripristino degli organici tecnologici nei reparti, denunciamo e condanniamo gli atteggiamenti repressivi e intimidatori nel reparto ‘punitivo’ di Pix (laminatoio). Invitiamo i lavoratori non dare disponibilità allo straordinario”
Le Rsu Ast dando seguito al percorso di mobilitazione, proclamano una iniziativa di sciopero per i reparti Pix 1 e 2 (1.2 turno giornalieri, operai, quadri due ore a fine turno, 2 turno dalle 22 alle 24) nella giornata di giovedì 7 novembre. Venerdi 8 novembre quarta squadra secondo turno dalle 20 alle 22. L’azienda, a quanto si apprende, ha convocato le rappresentanze sindacali unitarie dei lavoratori dopo l’uscita di questo comunicato.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere