CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ast, Burelli avverte: “Anno fiscale pessimo, sei acquirenti, procedura a fine anno”

Economia ed Imprese Terni

Ast, Burelli avverte: “Anno fiscale pessimo, sei acquirenti, procedura a fine anno”

Redazione economia
Condividi
L'impianto Ast di Terni
L'impianto Ast di Terni

TERNI – L’anno scorso abbiamo raggiunto un pareggio di bilancio con un mercato molto difficile. Quest’anno è diventato ancora più difficile con volumi molto più bassi, quindi sarà un risultato molto negativo”: lo ha detto l’amministratore delegato di Acciai speciali Terni, Massimiliano Burelli, a margine di un evento, della chiusura dell’anno fiscale 2019-2020, il 30 settembre.

Complicato “E’ stato un anno particolarmente complicato – ha aggiunto -, siamo riusciti in tempi relativamente brevi a ripartire dopo la chiusura dettata dalla pandemia, però i nostri due mercati di riferimento, l’automotive e l’industria del bianco, sono molto in difficoltà”. “Dalla ripartenza – ha detto ancora Burelli – abbiamo lavorato un -45% ad aprile, -35% a maggio, -25% a giugno e luglio, questi presupposti daranno un risultato economico dell’anno veramente negativo. Vediamo comunque dei piccoli segnali per il mese di ottobre che ci fanno ben sperare”.

Processo Burelli ha anche informato che ci sono sei possibili acquirenti per l’azienda: “Da un punto di vista societario – ha sottolineato– siamo ancora in attesa di capire quando aprire la procedura. Abbiamo i sei acquirenti interessati che sono assolutamente confermati  i due italiani conosciuti e altri quattro che hanno chiesto anonimato. Sono convinto che quando la banca d’affari che selezioneremo farà aprire il processo se ne aggiungeranno tanti altri”. Il processo dovrebbe partire fra ottobre e dicembre.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere