CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ast, accordo raggiunto sull’integrativo, ora la parola passa ai lavoratori

Economia ed Imprese EVIDENZA Terni Extra

Ast, accordo raggiunto sull’integrativo, ora la parola passa ai lavoratori

Redazione economia
Condividi

Lo stabilimento di Ast

TERNI – Raggiunto l’accordo fra sindacati, Rus e Ast per il contratto integrativo, che va ad aggiungersi all’accordo di qualche settimana fa per il rilancio dello stabilimento ternano, con il miglioramento del piano industriale.

Bozza In tasca ai lavoratori dovrebbero arrivare fra 1800 e 2000 euro a testa , tra premi e servizi welfare. Una situazione che adesso sarà portata al vaglio dei lavoratori stessi nelle assemblee che saranno indette. Motivo questo, di divisione fra i sindacati, visto che qualcuno, segnatamente la Fismic, avrebbe voluto firmare subito l’accordo. Si discuterà sulla bozza che domani verrà messa a punto dal capo del personale dell’acciaieria Luca Villa, e che propone un premio di risultato di 500 euro lordi a lavoratore, a titolo di una tantum, a luglio 2019, poi un ulteriore premio variabile di 1.000 euro lordi in caso di raggiungimento di alcuni obiettivi da individuare, suddiviso in 350 euro a dicembre e altri 650 nel 2020.