martedì 4 Ottobre 2022 - 06:08
15.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Assisi, ubriaco minaccia moglie e figlia col coltello per avere il bancomat: allontanato da casa

Indagato per maltrattamenti e lesioni dopo che la moglie ha raccontato le violenze subito fin dai primi anni di matrimonio

ASSISI – Un uomo di 56 anni residente nel comprensorio di Assisi è indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, quest’ultime ai danni della coniuge. A suo carico il gip del tribunale di Perugia ha emesso la misura dell’allontanamento dalla casa familiare, prescrivendogli anche di non avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla moglie e dalla figlia. Le aggressioni verbali e fisiche sono state raccontate dalla moglie a seguito dell’ennesimo episodio di violenza patito dal marito in quella circostanza, ha così riferito alle forze dell’ordine, in evidente stato di ebbrezza.

Percosse e minacce

L’uomo, che è di nazionalità straniera, le avrebbe chiesto il bancomat e di fronte al rifiuto della donna di darglielo l’avrebbe percossa. A togliergliela dalle mani sarebbe stata direttamente la figlia, che poi è stata minacciata dal padre con un coltello e altrettanto l’uomo avrebbe fatto con la consorte. Le due si sarebbero quindi chiuse in camera terrorizzate e lui, dopo aver colpito la porta, sarebbe scappato di casa. Quando le autorità sono intervenute nell’abitazione la moglie ha raccontato di vessazione fisiche e psicologiche continue, iniziate subito dopo il matrimonio e sfociate anche in minacce di morte a suo danno davanti alla figlia. Da qui le indagini, l’attivazione del Codice rosso e la richiesta di misura cautelare avanzata dalla Procura di Perugia al gip, che ha emesso il provvedimento di allontanamento a carico del 56enne.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]