CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, tassa di soggiorno: botta e risposta fra Federalberghi e Guarducci

Cronaca e Attualità Assisi Città

Assisi, tassa di soggiorno: botta e risposta fra Federalberghi e Guarducci

Redazione
Condividi

Turisti ad Assisi

ASSISI – Botta e risposta fra la Federalberghi Perugia e l’assessore al Turismo, Eugenio Guarducci sulla questione relativa alla tassa di soggiorno. In mattinata, l’associazione degli albergatori della provincia di Perugia, per voce del suo vicepresidente, l’assisiate Simone Fittuccia, aveva espresso il suo netto ‘no’ alla misura adottata dalla giunta Proietti: “Quello di Assisi – si legge in una nota – è oggi tra i territori più colpiti dalla crisi post terremoto. Non sarà certo l’introduzione di un ulteriore balzello sul turismo a invertire questo drammatico trend”. Fittuccia rende noto che “nel periodo gennaio-maggio 2017, il comprensorio di Assisi ha perso il 27,23% degli arrivi e il 26,85% delle presenze, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ad Assisi – conclude il vicepresidente degli albergatori – il turismo è in gran parte organizzato. Il genere di turismo più facilmente disincentivato anche da piccolissimi aumenti di spesa. Sul quale pesa anche l’obbligo di checkpoint per i bus turistici che arrivano ad Assisi”.

Guarducci risponde “Ne prendiamo atto. Il modello a cui faremo riferimento non sarà di certo quello messo in campo in altri territori per il quale sono più che condivisibili le perplessità descritte da Federalberghi”, scrive in un comunicato l’assessore. “Abbiamo il coraggio e la presunzione – continua Guarducci – di tracciare un percorso ben diverso che terrà conto delle istanze di chi fa impresa e di chi lavora. Non possiamo più permetterci di fare a meno di risorse importanti per far crescere Turismo e Cultura. Se avessimo già avuto l’imposta di soggiorno nel 2016/17 avremmo potuto arginare i danni indiretti del sisma con interventi tempestivi e robusti. Chi governa ha la responsabilità di vedere e progettare un futuro e non di rammaricarsi di un passato che francamente non ci piace avere come riferimento”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere