CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Assisi, in tanti al taglio del nastro per la nuova palestra della scuola ‘Frate Francesco’

Cronaca e Attualità Assisi Extra Città

Assisi, in tanti al taglio del nastro per la nuova palestra della scuola ‘Frate Francesco’

Redazione
Condividi

ASSISI – Si è tenuta sabato l’inaugurazione della palestra della scuola secondaria di primo grado “Frate Francesco” (facente parte dell’Istituto Comprensivo Assisi 1) di Assisi, alla presenza del viceministro dell’Istruzione Anna Ascani, degli amministratori comunali, degli studenti, dei docenti e delle autorità civili, militari e sportive. “Investire sulla scuola significa investire sul nostro futuro. La scuola è vita per una città, oggi – ha detto il sindaco Stefania Proietti – restituiamo alla comunità uno spazio sostenibile, efficiente, accessibile e accogliente, che è a disposizione di oltre 500 studenti tra ragazzi della media, dell’Alberghiero e del Properzio, oltre che delle associazioni sportive del territorio”.

Proietti Il sindaco poi, nel ringraziare il viceministro per la presenza, gli assessori e gli uffici che hanno seguito i lavori, ha spiegato che l’intervento sulla palestra è costato oltre un milione di euro: 832 mila sono arrivati dal Ministero (grazie al capitolo “scuole sicure”), oltre 115 mila per l’efficientamento energetico finanziato anche dal Gse (Gestore servizi energetici) e 125 mila finanziati dal Comune per l’adeguamento delle barriere architettoniche e la rifunzionalizzazione dei bagni e spogliatoi.

Parole di ringraziamento sono state poi espresse anche alla dirigente della “Frate Francesco” professoressa Tecla Bacci e alle dirigenti dell’Alberghiero Bianca Maria Tagliaferri e del Properzio Francesca Alunni e attraverso loro a tutti gli studenti e il corpo insegnanti “per la pazienza avuta nell’attendere il completamento dell’opera e per l’entusiasmo con cui l’avete accolta”.

Ascani Il viceministro Ascani ha sottolineato “l’importanza di realizzare luoghi come questi, funzionali e belli, dedicati a chi vive il mondo della scuola, a chi ci viene per imparare e a coloro che ci vengono per lavorare”. A proposito della sicurezza, il viceministro ha ribadito che interesse del Ministero è di continuare a finanziare e quindi permettere la costruzione di strutture scolastiche sicure nel territorio italiano e ha infine ringraziato l’amministrazione per quanto compiuto e i dirigenti scolastici per la pazienza. “Il tempo che avete atteso si giustifica con il risultato dell’opera”.

Sicurezza Poi hanno preso la parola l’assessore allo sport Veronica Cavallucci (restituiamo uno spazio adeguato alle scuole ma anche alle tante associazioni che gravitano su questa palestra), l’assessore alle opere pubbliche Alberto Capitanucci (la soddisfazione di aver realizzato una palestra sicura ma anche bella è un valore aggiunto), il vice sindaco Valter Stoppini (oggi è un giorno importante perché manteniamo una promessa con la città), il consigliere provinciale Federico Masciolini che ha ammesso la doppia emozione perché “quest’opera l’ho seguita passo passo avendo avuto la delega all’edilizia scolastica e poi si tratta della palestra della mia città”. Frasi di encomio sono arrivate anche dal capo del Coni Domenico Ignozza che a nome del Comitato regionale si è complimentato per il tipo di impianto a disposizione delle associazioni sportive.

Moderna L’assessore comunale alle politiche scolastiche e all’edilizia scolastica Simone Pettirossi ha espresso grande soddisfazione per la riqualificazione dell’impianto: “La palestra è stata dotata di moderne attrezzature, illuminazione e infissi ad alta efficienza energetica. Sono stati anche riqualificati finalmente i bagni, gli spogliatoi e posizionati per la prima volta i montascale, che rendono la struttura accessibile a tutti. Ringrazio gli uffici comunali lavori pubblici e scuola che hanno svolto un’eccellente attività. Ringrazio i dirigenti scolastici, gli studenti e le famiglie per la pazienza, che oggi è stata ripagata da una struttura all’altezza dei tempi”. Insomma, una giornata di festa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere