CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, spunta la pista dell’incidente per la tragica morte dell’imprenditore

Cronaca e Attualità Assisi Extra EVIDENZA2 Città

Assisi, spunta la pista dell’incidente per la tragica morte dell’imprenditore

Redazione
Condividi

I carabinieri perlustrano la campagna di Assisi

ASSISI – Sarebbe quella dell’incidente la pista più probabile per la tragica morte di Domenico Pelagatti, il cinquantenne imprenditore bastiolo nel settore dell’installazione di pareti di cartongesso il cui corpo è stato trovato ieri notte a testa in giù dentro un tombino a Ponterosso, nella campagna assisiate, non distante dalla Basilica di San Francesco.

Tragedia nella serata del 20 ottobre nella città serafica. Il corpo di un imprenditore di Bastia Umbra di  50 anni, è stato ritrovato senza vita in una zona della campagna assisiate. Il cadavere dell’uomo è stato rinvenuto a testa in giù all’interno di un tombino in una zona della campagna assisiate, nei pressi di Ponterosso.

L’esame medico-legale esterno eseguito oggi sul corpo ha confermato l’assenza di segni di violenza. Sarà l’autopsia probabilmente domani a chiarire le cause del decesso ma le prime ricostruzioni portano ad ipotizzare che Pelagatti possa  essersi introdotto nel tombino forse per recuperare alcuni oggetti personali che sono stati trovati oggi dai Carabinieri nelll’area attorno al pozzetto con apertura stretta e fondo melmoso dove il corpo è stato scoperto.

Pelagatti, stimato e conosciuto in città, con una grande passione per il calcio  che lo aveva portato a ricoprire anche incarichi in alcune società sportive, nel pomeriggio di ieri si era recato a caccia col proprio cane. Vedendo rincasare l’animale senza il padrone, il figlio ha immediatamente chiamato i soccorsi.

In seguito al ritrovamento del cadavere sono intervenuti sul posto i carabinieri, la squadra mobile della Polizia,  il medico legale ed anche un magistrato e i vigili del fuoco. I carabinieri, diretti dal maggiore Marco Vetrulli, hanno messo al setaccio il tombino  e l’interno dell’auto dell’imprenditore, sul cui corpo l’esame medico-legale esterno ha confermato l’assenza di segni di violenza. Le indagini dei Carabinieri di Assisi e Perugia comunque proseguono, senza tralasciare dettagli e ipotesi

(Servizio in aggiornamento)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere