CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Assisi, Papa Francesco nomina Cardinale padre Mauro Gambetti del Sacro Convento

Perugia Cronaca e Attualità Terni

Assisi, Papa Francesco nomina Cardinale padre Mauro Gambetti del Sacro Convento

Redazione
Condividi

Il premier Conte con padre Mauro Gambetti

ASSISI – Padre Mauro Gambetti, francescano, a capo  del  sacro convento di Assisi sarà nominato Cardinale nel prossimo concistoro che si terrà il 28 novembre, alla vigilia della prima domenica di avvento. L’annuncio durante il tradizionale Angelus domenicale è di Papa Francesco.

I futuri cardinali in tutto sono 13, di cui 9 elettori, cioè con meno di 80 anni e il diritto di entrare in conclave per votare il prossimo pontefice, quando sarà. Tre di questi sono italiani: oltre a Gambetti, Marcello Semeraro, nuovo prefetto della Congregazione dei Santi, nominato da poco al posto di Becciu, defenestrato per l’inchiesta in corso sull’immobile londinese. Paolo Lojudice, ex ausiliare a Roma e ora arcivescovo a Siena.

Gioia immensa. “Scherzi da Papa”. Sono state queste le prime parole pronunciate dal neo Cardinale eletto Fra Mauro Gambettia pochi minuti dall’annuncio della sua nomina da parte di Papa Francesco all’Angelus del 25 ottobre 2020. “Accolgo con riconoscenza e gioia questa notizia in spirito di obbedienza alla Chiesa e di servizio all’umanità in un tempo così difficile per tutti noi. Affido a San Francesco il mio cammino e faccio mie le sue parole di fratellanza. Un dono che condividerò con tutti i figli di Dio in un percorso di amore e compassione verso il prossimo nostro fratello”.

Sostituto Padre Marco Moroni sarà il nuovo custode del Sacro Convento di Assisi. Ad annunciarlo è il portale sanfrancesco.org. Padre Moroni era stato già designato alla guida del Sacro Convento e il passaggio di consegne era previsto per il prossimo febbraio, alla scadenza del mandato dello stesso padre Gambetti.

Gli altri. Cardinali elettori saranno anche Mario Grech, maltese, attuale segretario del Sinodo dei Vescovi. Poi Antoine Kambanda, arcivescovo di Kigali in Ruanda, Wilthon Gregory di Washington, Josè Advincula nelle Filippine, Celestino Obraco del Cile, Cornelius Sim, viario apostolico di Brunei, a Kuala Lumpur e a seguito i tre italiani, Semeraro, Lojudice e Gambetti.

Completano la lista quattro over 80: Felipe Esquivel, messicano di San Cristobal de Las Casas, Silvano Tomasi ex nunzio con forti legami con l’Ordine di Malta (tanto che si vociferava che prendesse lui il posto di Becciu a guidare la riforma), Raniero Cantalamessa, cappuccino e predicatore della Casa Pontificia ed Enrico Feroci, parroco al Divino Amore e per anni gestore della Caritas di Roma.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere