CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, Papa Francesco ha firmato la sua nuova enciclica ‘Fratelli tutti’

Cronaca e Attualità Assisi

Assisi, Papa Francesco ha firmato la sua nuova enciclica ‘Fratelli tutti’

Redazione
Condividi

L'arrivo del Papa ad Assisi

ASSISI – Sabato pomeriggio Papa Francesco, al termine della celebrazione della messa nella cripta della Basilica inferiore di San Francesco, ha firmato presso la tomba del santo la sua terza enciclica, la ‘Fratelli tutti’, sulla fraternità e l’amicizia sociale. L’enciclica segue la ‘Lumen fidei’ del 29 giugno 2013, iniziata da papa Benedetto XVI e completata e firmata da Francesco, e la ‘Laudato si” del 24 maggio 2015, sull’ecologia integrale.

Traduttori “Adesso firmerò l’ enciclica, e la porta sull’altare monsignor Paolo Braida, che è l’incaricato delle traduzioni e anche dei discorsi del Papa nella Prima Sezione (della Segreteria di Stato, ndr). Lui sorveglia tutto, e per questo ho voluto che lui fosse presente qui oggi e mi portasse l’ enciclica”. Insieme a mons. Braida, il Papa ha detto di aver voluto con sé altri due traduttori, uno, don Antonio, dall’ originale spagnolo al portoghese, e un altro, don Cruz, che “ha un po’ sorvegliato le altre traduzioni dell’ originale spagnolo. Lo faccio come un segno di gratitudine a tutta la Prima Sezione della Segreteria di Stato che ha lavorato in questa stesura e traduzione”, ha aggiunto. Alla firma del Papa sulle copie della ‘Fratelli tutti’ nelle varie lingue, è scattato subito l’applauso dei presenti nella cripta della Basilica. Quindi il Papa ha voluto nuovamente con sé sull’altare i suoi tre accompagnatori della Segreteria di Stato, anch’ essi applauditi dai presenti. “Sono umili, questi traduttori”, ha scherzato infine il Pontefice.

Il sindaco “Papa Francesco mi ha chiesto di pregare per lui. Mi ha detto che siamo bravi e di continuare su questa strada”, ha dichiarato all’Ansa il sindaco di Assisi, Stefania Proietti. “Al Pontefice – ha aggiunto – ho espresso il desiderio di uniformarci sempre più alle sue encicliche e gli ho regalato una mascherina che porta i colori della nostra città”.  Il sindaco ha sottolineato il fatto di essere stata l’unica figura laica ammessa alla celebrazione. “Papa Francesco ha voluto così avere accanto tutti i cittadini di Assisi attraverso la mia figura”, ha spiegato.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere