CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, la lampada della Pace al re Abdullah II: presenti Conte e Merkel

Cronaca e Attualità Assisi Extra EVIDENZA2

Assisi, la lampada della Pace al re Abdullah II: presenti Conte e Merkel

Redazione
Condividi

Il re Abdullah II
ASSISI – Si terrà, domani 6 marzo alle 11.30 nella sede dell’associazione Stampa estera in Italia a Roma, un incontro dove verrà annunciata la data e il programma della visita ad Assisi di Sua Maestà il Re di Giordania, Abdullah II, per ricevere dalla comunità francescana del Sacro convento la Lampada della pace di San Francesco, alla presenza del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Gli ultimi insigniti della Lampada sono stati nel 2016 il premio Nobel per la pace, Juan Manuel Santos, e nel 2018 la cancelliera tedesca, Angela Merkel, che parteciperà all’evento di quest’anno.

 

Dono Sua maestà il re Abdullah II, si recherà ad Assisi per ritirare il dono dei francescani per “la sua azione e il suo impegno tesi a promuovere i diritti umani, l’armonia tra fedi diverse e l’accoglienza dei rifugiati”. All’incontro di domani saranno presenti il direttore della sala stampa del Sacro convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, l’ambasciatore del Regno Hascemita di Giordania in Italia, Fayiz Khouri, l’ambasciatore d’Italia presso la Santa sede, Pietro Sebastiani, e il portavoce dell’ambasciata della Repubblica federale di Germania, Fabrizio Micalizzi. Durante la conferenza di domani verrà annunciato, in occasione degli 800 anni dello storico incontro tra San Francesco e il sultano, dal direttore di Rai Ragazzi, Luca Milano, il cartone animato sul santo di Assisi che andrà in onda sulle reti Rai.

Documento A distanza di un mese dalla firma del documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, tra papa Francesco e il grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb, giovedì 7 marzo alle ore 17,30 nella sala della Spogliazione di Assisi, il vescovo Domenico Sorrentino e l’Imam di Perugia, Abdel Qader firmeranno una dichiarazione di pieno accoglimento del documento e l’impegno a diffonderlo nelle rispettive comunità. “Ci troveremo a riflettere sul documento di Abu Dhabi – spiega il presidente della commissione Spirito di Assisi don Tonio Dell’Olio che terrà l’introduzione – e a vivere insieme il momento della firma della dichiarazione che impegna le rispettive comunità a mettere in pratica ciò che il Pontefice e il grande Imam di Al Azhar hanno sottoscritto. Questo gesto vuole essere un passo in avanti per la costruzione della pace mondiale autentica in questa fase in cui sembra che la parola dell’odio possa prevalere su quella della compassione e della comprensione. Ed è per questo – conclude Dell’Olio – che invitiamo tutte le diocesi a fare lo stesso”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere