CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia in un Serial Killer per Signora

Eventi Cultura e Spettacolo Assisi Extra Città

Assisi, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia in un Serial Killer per Signora

Redazione cultura
Condividi

fotografia di Marco D'Elia

SIPARIO UMBRIA – Dopo una prima edizione, che ha debuttato nel 2001, Gianluca Guidi si cimenta di nuovo nel testo di Douglas J. Cohen Serial Killer per Signora, in scena al Teatro Lyrick di Assisi il prossimo 1 marzo alle ore 21.15. In questa occasione, però, non vestirà più i panni del produttore, ma ne rimane il regista e sarà in scena in uno dei due ruoli maschili. Ed è proprio Gianluca Guidi che in una nota, intitolata appunti di viaggio, spiega il cambiamento: “Era il 2001 quando ho prodotto e diretto (senza interpretarlo) questo spettacolo per la prima volta. Fu un’esperienza felice: la mia prima regia. Piacque tantissimo, mettendo d’accordo critica e pubblico. A distanza di quindici anni ne curo una seconda edizione, con delle differenze: non produco più, ne sono sempre il regista, interpreto uno dei due ruoli maschili ma spero nel medesimo esito. Ecco perché reputo più appropriato chiamare queste poche righe ”appunti di viaggio”. Il testo di Douglas J. Cohen (autore sia delle musiche che della drammaturgia) mi è familiare da quindici anni, ed il mio viaggio teatrale dopo tre lustri mi riporta qui. Il teatro, tendenzialmente, dovrebbe sempre raccontare una storia; a volte, purtroppo, la si sacrifica per qualche non meglio identificato onanismo di palcoscenico che non porta acqua al mulino di nessuno. Dalla precedente edizione porto con me la brillante e colta versione delle liriche di un grande maestro della musica leggera italiana Giorgio Calabrese, la direzione musicale originale di Riccardo Biseo con materiale aggiunto e orchestrato da Ciro Caravano e parte della traduzione di allora a firma del mio grande amico Gianni Fenzi. Dopo il successo di Taxi a due piazze, virare decisamente verso qualcosa di completamente diverso, è sembrata la scelta più naturale che Giampiero Ingrassia ed il sottoscritto avrebbero dovuto fare. Speriamo di incontrare di nuovo il favore di pubblico e critica che ci hanno accompagnati nel precedente spettacolo. E poi chissà, magari faremo un viaggio sulla luna, che di ‘sti tempi, anche per disintossicarsi un po’… Con il medesimo affetto che dura da 30 anni di palcoscenico, ma (purtroppo) un po’ più disilluso”. 

Serial Killer per Signora – Cristopher Kit Gill e Morris Bromo sono i protagonisti di Serial Killer per signora. Non si conoscono. Nessuno dei due sa dell’esistenza dell’altro. Kit è un attore disoccupato, da poco orfano di una madre che ne ha marchiato a fuoco la vita: una grande attrice, troppo impegnata per donare l’affetto e le attenzioni di cui un figlio avrebbe bisogno, della quale Kit tenta di emulare il successo in modo assai diverso. Morris è un detective della polizia di New York, non più giovanissimo. Ha scelto di rimanere vivo e di non cercare clamori carrieristici. Nemmeno la vita privata brilla: vive ancora a casa con la madre, una signora ebrea invadente e possessiva. Poi il primo omicidio: commesso da una psiche malata, tanto malata da telefonare al distretto di Polizia per lamentarsi della poca attenzione che la stampa gli ha dedicato. Kit cerca Morris. Inizia un rapporto simbiotico tra i due e le loro rispettive “carriere”.

Scheda: musical di Douglas J. Cohen, da un racconto di William Goldman, traduzione e adattamento di Gianni Fenzi e Gianluca Guidi, traduzione delle liriche Giorgio Calabrese, regia di Gianluca Guidi, anche interprete con Giampiero Ingrassia, Teresa Federico, Alice Mistroni, scene e costumi Annamaria Morelli, movimenti coreografici Stefano Bontempi, direzione musicale Riccardo Biseo, disegno luci di Umile Vainieri, voce dello speaker Aldo Ralli, contributi video Giacomo Di Niro e Alfredo Betrò, foto Marco D’Elia.

Prenotazioni: 075.8044359 – www.teatrolyrick.com

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere