CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, botte, minacce ed estorsione a minorenne: scattano le manette

Cronaca e Attualità Assisi

Assisi, botte, minacce ed estorsione a minorenne: scattano le manette

Redazione
Condividi

Un posto di blocco dei carabinieri di Assisi

ASSISI –  Un diciannovenne di origini albanesi è  finito in manette con l’accusa di rapina, lesioni, minaccia ed estorsione. A denunciarlo ai carabinieri di Assisi è stata proprio la giovane, residente in zona, insieme alla famiglia.

I militari hanno rintracciato il diciannovenne, ricostruendo un quadro fatto di soprusi e violenze: la ragazza era infatti da tempo oggetto, da parte dell’arrestato, di maltrattamenti culminati giorni fa nel furto del cellulare per la restituzione del quale le erano stati chiesti 60 euro. Inoltre, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la giovane era stata anche minacciata di morte. Il diciannovenne, arrestato su ordine della procura della Repubblica di Perugia, è ai domiciliari in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere