CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assisi, bilancio più che positivo per la seconda edizione del Palio del Cupolone

Cultura e Spettacolo Varie Assisi Extra Città

Assisi, bilancio più che positivo per la seconda edizione del Palio del Cupolone

Redazione cultura
Condividi

FapFoto

ASSISI – Si è chiusa con successo la seconda edizione di J’Angeli 800 – Palio del Cupolone che ha investito Santa Maria degli Angeli con dieci ricche giornate di eventi di rievocazione storica. Circa trentamila le persone in piazza, cinquemila in tribuna, ad ammirare più di cinquecento angelani in costume che si sono prestati alle rappresentazioni, ai cortei ed ai giochi sotto lo sguardo vigile della giuria composta da Stefano Francesco Alleva (regista), Ottavio Anania (scenografo, costumista) ed Emidio De Albentiis (storico). Una giuria che ha particolarmente apprezzato il lavoro e la cura usata nelle rappresentazioni sceniche dei tre Rioni: Fornaci, Del Campo e Ponte Rosso.

Molti gli appuntamenti che si sono susseguiti, dalla benedizione dei vessilli alla Disfida dei Muje, dai mercatini degli artigiani ai laboratori per i più piccoli, dall’estemporanea di pittura ai balli in piazza animati da gruppi storico-folkloristici, dal Corteo Storico alle serate dedicate alle Scene (rappresentazioni teatrali di piazza). Eventi culminati con le sfide conclusive dei Giochi e l’assegnazione del Palio al Rione Ponte Rosso.

“Una vittoria che necessariamente viene assegnata ad un Rione – ha commentato il presidente Marco Dusi – ma che mai come in questo caso, è stata una vittoria di tutti i Rioni e di tutto il paese: l’evento in sé non è che la manifestazione evidente di quello che davvero sta creando valore nel tessuto sociale angelano, ossia una partecipazione attiva, diffusa e condivisa”. Dusi ha ringraziato anche tutte le realtà rionali che hanno lavorato alla festa e l’amministrazione Comunale: “Un plauso oltre a tutti i rionali che hanno lavorato dietro le quinte va ai Consigli dei Rioni ed al Comitato organizzatore. Inoltre ringrazio l’Amministrazione Comunale che ha sostenuto in diversi modi questa festa, alla quale mi sento di dire che, grazie proprio all’ottimo esito dell’edizione 2017, per la prossima edizione dovrà considerare J’Angeli 800 come uno degli eventi popolari prioritari del Comune di Assisi”. Una seconda edizione che è stata grande esempio di aggregazione sociale per i cittadini. “Si parla di Palio, di sfida, di festa, ma si parla prima di tutto di comunità – asserisce Roberta Rosati, coordinatrice del palio – una comunità che si scopre e riscopre, che si incontra e collabora alla realizzazione di un progetto comune; una comunità che si mette in gioco e rimette in circolo energie, idee, le condivide, le fa diventare realtà. C’è una volontà collettiva che parte dal basso, che crea legami, che fa massa critica e con determinazione e buona volontà riesce a raggiungere obiettivi al di sopra delle aspettative”.

Fondamentale anche il sostegno della Comunità dei Frati Minori della Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, della Parrocchia e delle Istituzioni Scolastiche che fin dall’inizio hanno creduto in questo progetto, così come quello delle associazioni locali, quali i Priori del Piatto di Sant’Antonio Abate, la Pro Loco e la Confcommercio. Nelle parole di Di Santi, presidente Confcommercio Assisi, il ringraziamento diffuso per questo eccellente risultato: “Grazie a tutto il Comitato, ai Capitani dei Rioni, al presidente ed all’amministrazione comunale. Un ringraziamento a tutti gli operatori economici che hanno sostenuto il palio, grazie della positività con cui gli angelani hanno trasmesso l’evento. Grazie ai ristoratori che hanno creduto al progetto delle taverne diffuse partecipando così a sviluppare la magia della città vissuta fino a tarda notte, fermandosi a cena nei locali aderenti alle taverne dell’800, una formula che è piaciuta moltissimo ai clienti che hanno gustato prelibati piatti dedicati all’800. Come presidente della Confcommercio esprimo grande apprezzamento alle figure istituzionali che hanno contribuito alla sicurezza della festa e al grande sforzo organizzativo della Polizia Comunale di Assisi”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere