CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Assenteismo al Comune di Stroncone, via agli interrogatori: ma solo uno dei sette dipendenti decide di dare la sua versione

Politica

Assenteismo al Comune di Stroncone, via agli interrogatori: ma solo uno dei sette dipendenti decide di dare la sua versione

Pierpaolo Burattini
Condividi

TERNI – Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, stamani davanti al gip di Terni Maurizio Santoloci, 6 dei sette dipendenti del Comune di Stroncone ai domiciliari da mercoledì scorso per un presunto caso di assenteismo (l’accusa è truffa aggravata continuata). Uno degli indagati, un 37enne, difeso dall’avvocato Massimo Carignani, ha risposto alle domande del giudice fornendo la sua versione, fatta – in base a quanto si apprende – di parziali ammissioni e diverse contestazioni rispetto alla ricostruzione dell’accusa. Gli altri 6 attendono invece di leggere tutte le oltre 800 pagine del fascicolo d’indagine della procura, che si avvale anche di alcune riprese video-registrate dai carabinieri al momento della timbratura del badge personale. I loro legali hanno chiesto la revoca degli arresti domiciliari e la sostituzione con misure meno afflittive.