domenica 5 Dicembre 2021 - 09:26
14.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Apre anche a Gubbio una “Palestra della Salute” certificata dalla Regione

ll progetto, nell'ambito di Rijenera, è green ed eco-sostenibile ed è stato presentato in Comune

GUBBIO – La salute prima di tutto. Questo l’obiettivo del progetto “Kinèo Palestra della salute ‘Rijenera’ Gubbio. Green-Eco sostenibile, salute e benessere. Progetti integrati con il Cram (Centro ricerca attività motoria)”, presentato oggi 11 novembre nella sala consiliare del Comune di Gubbio. Ad introdurre il progetto la presidente del consiglio di amministrazione, Debora Tedesco con il ruolo di direttore tecnico di Kinèo, che ha presentato l’ideatore del progetto Rijenera, Maurizio Frasconi, responsabile Gruppo Frasconi.

Alla conferenza sono intervenuti anche il presidente e direttore scientifico del Cram, rispettivamente Fosco Giraldi e Giuseppe Fatati che hanno illustrato l’importanza delle Palestre della salute; il responsabile regionale attività motorie sportive scolastiche, Mauro Esposito; il consigliere federale Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo Relazionali), Marco Peciarolo. Tra i presenti alla conferenza, oltre al sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati, l’assessore del comune di Gubbio allo sport Gabriele Damiani, per la Regione Umbria Giovanni Santoro, la referente master management sport e past president del corso di laurea magistrale in scienze motorie dell’Università di Perugia Leonella Pasqualini, il presidente Coni Umbria, Domenico Ignozza.

“Durante i miei percorsi di crescita professionale – dice Debora Tedesco – ho avuto l’occasione di conoscere Maurizio Frasconi; essendo lui il promotore del progetto delle Palestre della salute e titolare del brand Rijenera, circuito nazionale palestre della salute, e vista la reciproca stima professionale: abbiamo condiviso la volontà di far entrare anche Gubbio in questo importante progetto”.

Il progetto della Regione

Il progetto Palestre della salute è riconosciuto dalla Regione dell’Umbria. Dopo la prima struttura realizzata a Terni, all’interno di Stadium, ora nasce a Gubbio, all’interno di Kinèo “Rijenera”. Il primario obiettivo della struttura e dello staff di professionisti che lavora ogni giorno all’ interno del progetto è quello di pensare al benessere delle persone.

Le Palestre della salute sono strutture di natura pubblica o private destinate allo svolgimento di programmi di Afa (Attività fisica adattata) per persone con alterazione dello stato di salute e patologie non trasmissibili in forma lieve e moderata, che presentino una forma cronica stabilizzata. Efa (Esercizio fisico adattato) adatto a modificare lo stile di vita, indirizzata a persone con patologie in atto o cronicizzate (obesità, diabete, ipertensione, malattie oncologiche, malattie cardiovascolari, patologie muscolari e neuromuscolari e osteoarticolari). Afd (Attività fisica per disabilità motoria e intellettivo relazionale) consiste in programmi di esercizi adattati a specifiche menomazioni funzionali per patologie di impatto disabilitante, moderato o severo, ad andamento cronico, ma stabili dal punto di vista clinico e riabilitativo. Rigenera kids ovvero attività motorie di base per bambini e ragazzi e specifiche per problematiche a carico della colonna (scogliosi, cifosi, lordosi); asimmetrie alle anche; problematiche osteoarticolari ; trattamento motorio per obesità infantile; psicomotricità; recupero post trauma; pre preparazione atletica per attività sportive agonistiche.

Gli obiettivi

“L’obiettivo del gruppo Frasconi da me rappresentato come ideatore del marchio Rijenera – spiega Maurizio Frasconi ideatore del progetto Rijenera – è quello di realizzare un circuito regionale delle palestre della salute denominate Rigenera e identificate dal nome della località dove viene realizzato il progetto, grazie alla scoperta di questa struttura già esistente e la qualità della stessa. L’analisi attenta delle figure professionali con i requisiti apportuni per l’accreditamento regionale, già operative nella struttura, hanno permesso la decisione di sfruttare questa grande opportunità sia per il gruppo Frasconi che per il tessuto cittadino locale visto l’assenza di un progetto di questa natura. Vogliamo promuovere e proporre un servizio che prevede tutti i requisiti riportati nella legge regionale delle Palestre della salute, con grande collaborazione con le istituzioni locali, le associazioni, la Usl, il Coni , la scuola e per tutto il tessuto cittadino”.

Seconda struttura in Umbria

I programmi si prefigurano quali strumenti di prevenzione e terapie in persone affette da patologie croniche non trasmissibili, in condizioni cliniche stabili, o a rischio di patologie per le quali è clinicamente dimostrato il beneficio prodotto dalla pratica dell’esercizio fisico medesimo. Kinèo a Gubbio è la seconda struttura in Umbria ad aver il riconoscimento della qualifica di Palestre della salute. Le Palestre della Salute, istituite nel 2017 con la legge regionale, sono disciplinate da un apposito regolamento regionale che fissa i criteri per l’entrata in esercizio dell’ attività, individua i requisiti strutturali, organizzativi e strumentali di cui devono essere dotate, indica le modalità per la prescrizione medica e la somministrazione dei programmi.

Nuova generazione

“Kinèo è un centro di nuova generazione – spiega il direttore generale Kinèo Palestra della salute Rijenera Gubbio, Kornelia Kostadinova – e con la concezione del benessere. Con i nostri tecnici vengono studiati dei programmi appositi per ogni esigenza e patologia. Nel nostro centro vengono trattate problematiche fisicomotorie derivate da esiti di patologie croniche stabilizzate non trasmissibili, malattie metaboliche (obesità, diabete tipo 2 e altre), malattie cardiovascolari, neurologiche, osteoarticolari o condizioni derivanti da problematiche di natura posturali e/o scheletriche. Quattro i programmi che applichiamo. Tra questi anche ‘Rigenera Kids’ attività motorie di base per bambini e ragazzi e specifiche, tra cui per problematiche a carico della colonna, trattamento motorio per obesità infantile, recupero post trauma, pre preparazione atletica per attività sportive agonistiche”. Nello staff presente anche Debora Tedesco, direttore tecnico Palestra della salute Rijenera Gubbio.

 

 

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi