CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Appello dell’Avis Narni: donazioni di sangue in calo nel primo trimestre 2016

Sanità Extra Regione

Appello dell’Avis Narni: donazioni di sangue in calo nel primo trimestre 2016

Redazione
Condividi

NARNI – Il sangue non basta mai. Quello per salvare le vite. Nel primo trimestre 2016, in provincia di Terni, c’è stato purtroppo un significativo calo delle donazioni di sangue che sfiora il 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
L’ Avis stima 370 donazioni in meno, 30 delle quali riguardano la realtà narnese.
Per tentare di reclutare nuovi donatori, anche in vista delle prossime ferie estive, ieri mattina l’Avis comunale di Narni ha organizzato una giornata di promozione con un gazebo di fronte alle scuole elementari di Narni Scalo.
“Volevamo dire alla gente che siamo disposizione per dare tutte le informazioni utili – dice il presidente di Avis Narni, Massimo Rossi – togliere ogni dubbio e sfatare falsi timori. Forse però siamo stati sfortunati: andavano tutti così veloci che nessuno si è degnato nemmeno di darci un saluto o chiederci qualcosa”. L’amarezza non ferma i volontari di Avis, che continueranno a proporsi, a rendersi visibili.
“Ricorderemo a tutti che il sangue non è come l’acqua: non basta aprire un rubinetto per farlo uscire – dice Rossi – ma ha bisogno di una persona sana che, offrendo il proprio braccio, lo dona gratuitamente”.
E poi l’appello ai cittadini: “Non cercate l’Avis soltanto nelle situazioni di emergenza personale. E quando vedete il nostro gazebo avvicinatevi, informatevi e tenete presente che il vostro gesto può salvare una vita”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere