CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Anche Terni parteciperà alla marcia antifascista promossa dall’Anpi

Cronaca e Attualità Terni Extra

Anche Terni parteciperà alla marcia antifascista promossa dall’Anpi

Redazione
Condividi

TERNI – Anche Terni parteciperà alla “marcia” antifascista organizzata dall’Anpi, l’associazione nazionale Partigiani italiani, in tutta Italia per sabato 28 ottobre. L’appuntamento, promosso dal comitato provinciale dell’Anpi, è per le ore 16 davanti a Palazzo Spada, per “respingere i fascismi vecchi e nuovi”, come spiegano i promotori. “Invitiamo i cittadini a partecipare a questo importante momento di mobilitazione – sottolinea Rossano Capputi, del comitato provinciale Anpi – che vuole porsi in difesa di tutte le istituzioni democratiche, contro il tentativo di alcuni di riportare indietro l’orologio della storia. Tra l’altro – continua il rappresentante dell’Anpi – la manifestazione di sabato arriva dopo un percorso di condivisione e confronto con le forze politiche e le associazioni del territorio che ha prodotto l’importante risultato dell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Comune di Terni, che impegna l’amministrazione a diffondere la cultura dell’antifascismo a partire dalle scuole”.

Coordinamento democrazia parlamentare Il coordinamento per la democrazia costituzionale della provincia di Terni aderisce alla giornata di mobilitazione nazionale indetta dall’Anpi contro i tentativi di commemorare la conquista del potere dei fascisti avvenuto con la marcia su Roma il 28 ottobre 1922. “Questi rigurgiti – dice una nota del Coordinamento – sono solo le propaggini estreme di un attacco alla democrazia parlamentare e alla partecipazione popolare portato avanti non solo in Italia, ma in tutta Europa, spesso in nome della paura degli stranieri e di un rinnovato ma ancor più anacronistico spirito nazionalista. Oggi più che mai dunque è necessario riprendere con forza lo spirito e la lettera della Carta Costituzionale, nel ribadire la centralità politica del Parlamento contro le fughe autoritarie, il dovere di asilo e di accoglienza per i migranti, il principio di uguaglianza che riconosce diritti e solidarietà per tutti”.

Usb Alla marcia sarà presente anche la federazione dell’Usb di Terni: “E’ da troppo tempo ormai che assistiamo a sdoganamenti di forze che non fanno mistero del proprio credo fascista, minimizzando le loro parole d’ordine razziste, omofobe, e la loro propaganda tesa a seminare odio e violenza, specie in situazioni dove il disagio sociale è più acuto. E’ da troppo tempo che queste parole d’ordine diventano un pericoloso mezzo usato anche da partiti politici che siedono in Parlamento per addossare a settori sociali deboli e marginalizzati, come i migranti e i rifugiati, responsabilità che provengono da scelte politiche infami che fanno aumentare in modo esponenziale la povertà per milioni di famiglie nel nostro paese. Un gioco molto pericoloso di cui godono i frutti i veri responsabili della violazione dei diritti sociali, quali il lavoro, la salute, l’istruzione, le pensioni, la casa, solo per citarne i più essenziali: un sistema economico che in nome della competizione internazionale obbliga al taglio della spesa sociale, L’Unione europea che ha fatto del mercato e dell’euro un dio a cui sacrificare l’esistenza di milioni di lavoratori e di cittadini. Per questi rispondiamo favorevolmente all’appello lanciato dall’Anpi perché il 28 ottobre si manifesti contro il risorgere di ideologie fasciste e xenofobe, per una democrazia vera basata sul soddisfacimento dei bisogni primari, così come detta la nostra Costituzione che non abbiamo esitato a difendere lo scorso anno in occasione del referendum del 4 dicembre”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere