CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Anche per il Gubbio c’è la ‘Fatal Verona’: rossoblù travolti dalla Virtus 3-1

Calcio Alta Umbria Sport

Anche per il Gubbio c’è la ‘Fatal Verona’: rossoblù travolti dalla Virtus 3-1

Redazione sportiva
Condividi

VIRTUS VERONA: Chironi, Rossi, Trainotti, Danti (12’st Manarin), Grbac (40’st Frinzi), Ferrara (26’st Fasolo), Lavagnoli, N’Ze, Danieli, Sirignano (12’st Maccarone), Casarotto (26’st Rubbo). A disp: Sibi, Pinton, Santuari, Merci, Grandolfo, Momenté, Giacomel. All. Fresco
GUBBIO: Marchegiani, Maini (15’st De Silvestro), Malaccari, Benedetti (34’st Plescia), Marchi, Casiraghi, Espeche, Piccinni, Pedrelli, Campagnacci (15’st Tavernelli), Casoli. A disp: Battaiola, Paolelli, Conti, Schiaroli, Tofanari, Battista. All. Galderisi
ARBITRO: Guida di Salerno (assistenti: Conti – Lalomia)
MARCATORI: 2′ pt Danti (V), 18′ pt Danieli (V), 42′ pt Danti (V) 4’st Casiraghi (G)
NOTE: Terreno di gioco in non perfette condizioni, ammoniti Piccinni, Trainotti, Marchi, Roosi. Spettatori 586. Calci d’angolo 5-7. Recupero: 0’pt 5’st

VERONA- Boxing day amaro per il Gubbio, travolto 3-1 a Verona dalla Virtus. Veneti avanti già 2-0 dopo 18′. Segna l’ex Ternana Domenico Danti, su assist di Ferrara, poi segna Danieli: spinda di Grbac per Danieli che non ci pensa su e manda la palla nell’angolino. Gubbio stordito, ci prova con un cross di testa di Marchi su assist di Campagnacci, poi con il neo arrivato Maini che impegna Chironi al calcio d’angolo. Al 42′ il tris veronese: ripartenza di Casarotto che lancia Grbac, cross per Danti, spaccata e palla in rete.
Ripresa con il Gubbio che segna subito: bella giocata rossoblù che si conclude con la rete di Casiraghi. La partita sembra riaperta ma è solo una sensazione e anzi al 12′ al Virtus sfiora il poker: azione personale di Sirignano che arriva ai 20 metri e calcia: palla a lato di pochissimo. Il Gubbio va vicino al raddoppio al 22′: azione d’angolo poi contropiede micidiale Ferrara-Grbac salvato in angolo da Piccinni. Da questo punto in poi il Verona controlla, il Gubbio ha ancora due occasioni con Marchi, nella prima Chironi stoppa di piede, nell’altra para a terra. Nel finale traversa del Gubbio su punizione di Casiraghi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere