giovedì 27 Gennaio 2022 - 05:35
0.8 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Anche l’Umbria piange il presidente dell’Europarlamento David Sassoli

A succedergli al parlamento europeo sarà Camilla Laureti, segretaria provinciale di Perugia del Pd e capogruppo in consiglio comunale a Spoleto,

PERUGIA – Lutto per la politica nazionale e non solo. Il presidente del Parlamento europeom David Sassoli, 65 anni, è morto stanotte ad Aviano in provincia di Pordenone. Il decesso sarebbe stato causato da una complicanza dovuta a una disfunzione del sistema immunitario. Sassoli era ricoverato dal 26 dicembre scorso. A comunicare la morte di Sassoli è stato il suo portavoce: “Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli si è spento alle ore 1.15 dell’11 gennaio presso il CRO di Aviano (PN) dove era ricoverato. Nelle prossime ore verrà comunicata data e luogo delle esequie”. Lascia la moglie Alessandra e i figli Livia e Giulio. A succedergli al parlamento europeo sarà Camilla Laureti, segretaria provinciale di Perugia del Pd e capogruppo in consiglio comunale a Spoleto, che alle ultime consultazione è risultata la prima dei non eletti per la circoscrizione del Centro Italia.

 

Due anni fa l’ultima visita in Umbria

Due anni fa l’ultima sua visita in Umbria, si fermò a Perugia e Foligno ma soprattutto venne all’Ast. In quell’occasioni il presidente Sassoli rimarcò l’importanza per l’Italia di essere in Europa e si spese a difesa delle acciaierie ternane e più in generale a difesa delle produzioni italiane nell’ambito del regime di concorrenza con i paesi asiatici. “Il Parlamento Europeo non si stancherà di chiedere alla Commissione ogni strumento efficace per sostenere l’industria dell’acciaio”, disse.

Così lo ricorda l’Ast: “David Sassoli è stato sempre dalla nostra parte.Ricordiamo con orgoglio la sua visita all’interno della nostra Azienda. Tutti noi di Acciai Speciali Terni ci uniamo con il cuore al dolore dei familiari.Riposa in pace, Presidente”

Il cordoglio del mondo politico

“Apprendo con sgomento e profondo dispiacere la notizia della scomparsa del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli”. È quanto dichiara la presidente della Regione, Donatella Tesei. “Nello svolgimento del suo ruolo istituzionale, così come in quello di giornalista – afferma -, ha sempre dato dimostrazione di grande professionalità e profonda umanità. Alla famiglia vanno le più sincere condoglianze”.

Anna Ascani, sottosegretario al Mise e deputata Pd di Città di Castello, sui social scrive: “La morte di David Sassoli è una perdita enorme e un grande, grandissimo, dolore per tutta la nostra comunità”.

Il consigliere regionale Andrea Fora lo ricorda così: “Una mattina di settembre, quando iniziò a girare la notizia della mia candidatura a Presidente della Regione Umbria, ricevetti una telefonata da un numero sconosciuto che diceva: Ciao Andrea, sono David Sassoli. Grazie per la disponibilità che hai dato per unire il centro sinistra in Umbria. Sappi che per qualsiasi cosa io sono a totale disposizione”. Non conoscevo Sassoli ma quella telefonata di prima mattina a settembre 2019, inaspettata, mi fece scoprire un uomo generoso, un dirigente delle istituzioni, un leale e lungimirante politico che non si trincerava dietro il ruolo autorevole di Presidente del Parlamento Europeo, ma si metteva a disposizione del territorio. Grazie David per ciò che sei stato e per come hai interpretato il ruolo nelle istituzioni e nella politica”.

“Un uomo perbene, un giornalista stimato, un politico attento e preparato. La scomparsa del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, è una grave perdita per l’Italia e per l’Umbria, alla quale era molto legato, ma anche per la comunità democratica umbra che lui aveva seguito con generosità”.

Così la capogruppo del Partito democratico, Simona Meloni, a nome del gruppo consiliare del Pd, esprime “cordoglio e profonda commozione per la scomparsa, nella notte, di David Sassoli”.Esprime il suo cordoglio anche il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. “Con la scomparsa del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli perdiamo un appassionato e colto uomo delle istituzioni, che con profondo senso del dovere ha rappresentato il nostro Paese al più alto livello in Europa”.

 Così il sindaco Andrea Sisti ha voluto esprimere il cordoglio dell’amministrazione comunale per la prematura scomparsa di David Sassoli. “L’improvvisa scomparsa di David Sassoli è motivo di profondo dolore per noi e rappresenta una grande perdita per la politica, per le istituzioni e per il Paese. Se ne va un uomo onesto e perbene, un militante appassionato, preparato, attento, un uomo delle istituzioni, che ha sempre onorato il suo impegno con spessore e grande decoro. Valori saldi e grandi ideali hanno sempre guidato la sua vita e la sua azione pubblica, orientata con coerenza, lealtà e profondo rispetto, alla difesa dei più deboli e alla salvaguardia del bene comune. Non dimenticheremo l’esempio, che ci testimonia come si dovrebbe rappresentare con orizzonti chiari e con responsabilità il compito di rappresentare i cittadini”. Così, in una nota, il segretario del Pd Umbria Tommaso Bori.

Così il sindaco di Terni Leonardo Latini: ” Ho appreso con grande dispiacere della prematura scomparsa di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. Persona gentile e garbata, professionista serio, politico appassionato. Alla famiglia esprimo le mie più sincere condoglianze”. Così invece il comune di Perugia: “Il sindaco Andrea Romizi e l’assessore Leonardo Varasano, a nome dell’intera Amministrazione comunale, esprimono profondo dispiacere per la perdita di un grande professionista da tutti apprezzato per i toni pacati ed educati. Sassoli è stato molteplici volte ospite nella città di Perugia, cui era molto legato, avendo partecipato a diverse edizioni della marcia della Pace, nonché al festival del giornalismo. La sua scomparsa lascia nelle Istituzioni nazionali ed europee un vuoto incolmabile. Alla famiglia di David Sassoli vanno le più profonde e sincere condoglianze da parte della città di Perugia”. Il sindaco di Assisi Stefania Proietti, anche nel suo ruolo di presidente della Provincia di Perugia, esprime “profonda tristezza per la morte di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo dal 2019, giornalista di lungo corso, politico sensibile e appassionato. La sua scomparsa è motivo di grandissimo dolore perchè David è stato un vero amico di Assisi e dell’Umbria”

“La morte di David Sassoli ci rattrista molto”, ha affermato il custode del Sacro Convento di Assisi, fra Marco Moroni, OFMConv.  “È stato un uomo a servizio del bene comune, come ha sottolineato Papa Francesco, un dono prezioso per il giornalismo, per la politica e soprattutto per la società italiana ed europea nel loro complesso. Ha mostrato nella sua vita valori cari al francescanesimo: solidarietà, fraternità e bene comune in opposizione a disuguaglianze e  discriminazioni sociali. San Francesco ci ricorda allo stesso tempo che la morte è anche sorella, perché è l’ultimo velo che si squarcia per condurci alla vita vera, che inaugura un nuovo modo di essere in comunione con ogni persona di buona volontà e di  contribuire così al bene del mondo”.

 

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi