venerdì 1 Luglio 2022 - 13:39
21.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Amministrative, Salvini a Todi e Narni fa appello all’unità del centrodestra: “Al lavoro per compattare la coalizione”

Il leader della Lega dice stop anche a possibili governi di unità di nazionale in futuro: "Governare con Pd e M5S è molto difficile"

PERUGIA – Tour umbro per Matteo Salvini in vista della tornata elettorale di domenica 12 giugno in occasione delle elezioni amministrative e dei referendum sulla giustizia. Il leader della Lega è stato questa mattina a Todi e Narni per sostenere la campagna elettorale dei candidati unitari del centrodestra Antonino Ruggiano e Cecilia Cari e le liste della Lega a loro supporto.

Verso l’unità della coalizione

“La Lega lavora per l’unione della coalizione e la dimostrazione è che domani sarò a Verona assieme a Giorgia Meloni per sostenere la candidatura dell’esponente di Fratelli d’Italia – ha affermato il numero uno del Carroccio che ha anche rilasciato una battuta sul futuro in caso di vittoria alle politiche del prossimo anno – le elezioni prima bisogna vincerle e chi farà il premier lo decideranno gli italiani con il loro voto”. Da Salvini arriva anche un secco no a nuovi governi di unità nazionale: “Governare con Pd e M5s è complicato, lo faccio adesso solo perché dobbiamo uscire da una grave crisi economica, dalla pandemia e perché c’è una guerra in corso”.

Stop alla guerra e pace fiscale

“Pace in Ucraina e pace fiscale in Italia significa tornare a lavorare – ha proseguito il segretario leghista – Lavorare per la pace è un diritto e dovere di tutti. Più va avanti la guerra in Ucraina più aumenta la benzina, la luce, il gas, far la spesa e pagare il mutuo. Io spero che Italia, Europa, Francia, Germania portino parole e ragionamenti di pace. L’urgenza è il disarmo e il cessate il fuoco altrimenti se all’odio si risponde con altro odio qua fra sei mesi siamo ancora a commentare morti e guerra, fame e disoccupazione. A livello italiano c’è un’altra pace che è quella fiscale, rottamare 100 milioni di arretrati di cartelle esattoriali di Equitalia che rischiano di partire nei prossimi giorni e massacrare milioni di italiani che dopo il Covid non ce la fanno più”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]