CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Amministrative: a Castello Bacchetta conferma al primo turno, ballottaggio assisano Proietti-Bartolini. Sorpresa Amelia: Pernazza sindaco

Politica

Amministrative: a Castello Bacchetta conferma al primo turno, ballottaggio assisano Proietti-Bartolini. Sorpresa Amelia: Pernazza sindaco

Pierpaolo Burattini
Condividi

PERUGIA – Riflettori puntati su Città di Castello e Assisi, uniche due città che superano i 15.000 abitanti e dove si può temere il ballottaggio. In tutti sono 11 i Comuni in cui si andrà al seggio per scegliere il primo cittadino. Quasi 90 mila persone, per 40 candidati sindaco, oltre 800 in lista per solo 142 posti. Alle urne per quanto riguarda la provincia di Perugia andranno Assisi, Città di Castello, Bettona, Bevagna e Nocera Umbra; in quella di Terni Amelia, Otricoli, Avigliano Umbro, Montecastrilli, Castel Giorgio e Parrano. I seggi, insediatisi sabato pomeriggio, sono aperti dalle 7 di questa mattina e lo rimarranno fino alle 23 di questa sera. La Notizia Quotiana seguirà tutta la maratona elettorale fino a notte fonda. I dati sull’affluenza sono previsti alle 12, alle 19 e poi alle 23.

Vedi anche «Una battaglia per 780 aspi­ranti con­si­glieri e 40 candidati a sindaco: tutte le liste con i nomi in corsa”

NUMERI In tutto gli elettori aventi diritto al voto sono 88.095, dei quali 68.241 in provincia di Perugia, dove oltre 55 mila si concentrano tra Assisi (22.705) e Città di Castello (32.698). In quella di Terni invece gli elettori chiamati alle urne sono 19.854, dei quali quasi la metà ad Amelia (9.892), mentre è Parrano il comune con il minor numero di abitanti (487). Le sezioni, in tutto sono 140, 36 in provincia di Terni e le restanti in quella di Perugia.

MODALITA’ Il Governo ha scartato l’idea di votare anche il lunedì. Si vota solo oggi, dalle 7 alle 23. Una volta in cabina, pronti per mettere la x, non si può certo sbagliare. Regole diverse in base a se il Comune super o no i 15.000, ma comunque ci sarà una sola scheda. A Castello ed Assisi si avrà una scheda con i nomi dei candidati sindaco e sotto la o le liste che l’appoggiano con a fianco uno spazio bianco. Si può a questo punti agire in diversi modi: barrare solo il simbolo della lista assegnando così in modo automatico il voto anche al candidato sindaco; tracciare un segno solo sul nome dell’aspirante primo cittadino (in questo caso nessun voto sarà assegnato alla lista) oppure mettere una X sulla lista e scrivere il cognome del candidato consigliere preferito.

Nei Comuni con oltre 5.000 abitanti sarà prevista anche la doppia preferenza di genere. Rimane l’ipotesi del voto disgiunto: un elettore cioè può scegliere un candidato sindaco e una lista a lui non collegata, anche assegnando due preferenze. Al candidato sindaco per vincere serve il 50 più 1 altrimenti si andrà al ballottaggio del 19 giugno.

REGOLE Al candidato vincente viene assegnato il 60 per cento dei seggi e non accedono le liste che non hanno raggiunto almeno il 3% dei voti. Nei Comuni con meno di 15.000 abitanti invece si deve fare un discorso diverso: vince il candidato che ottiene il maggior numero di voti. Sulla scheda, dentro un unico rettangolo, l’elettore troverà il nome del candidato sindaco affiancato dalla lista che lo sostiene.

C. CASTELLO, SMARRITA SCHEDA IN UN SEGGIO E’ accaduto nella sezione n. 3, situata nella scuola elementare di via Cadibona. Durante le operazioni di allestimento del seggio non è stata ritrovata una scheda elettorale. A denunciare l’accaduto tre rappresentanti di lista

DATI AFFLUENZA ORE 12 In entrambe le province affluenza sotto il 20%; 18,57% il dato complessivo a livello regionale; 18,33 nella provincia di Perugia, 19,40 in quella di Terni. Questi i numeri negli 11 comuni chiamati al voto: Assisi 18,48%; Città di Castello 17,78%; Bevagna 17,65%; Bettona 20,37%; Nocera Umbra 20,34%; Amelia 18,36%; Castel Giorgio 26,49%; Otricoli  24,08%; Montecastrilli 17,87%; Avigliano Umbro 17,26%; Parrano 20,52%

C. CASTELLO E ASSISI: I CASI A Città di Castello, nel seggio di Riosecco, un rappresentate di lista ha denunciato alla Polizia la presenza di un capannello di persone a meno di 200 metri dal seggio. La legge proibisce ogni attività di propaganda elettorale a una distanza inferiore a quella scritta sopra. Un elettore assisano invece voleva fotografare la propria preferenza ma è stato ingannato dal “clic” del proprio cellulare.

DATI AFFLUENZA ORE 19 53,99%: questo il dato dell’affluenza a livello regionale alle 19. Per quanto riguarda la provincia di Perugia la percentuale si attesta sul 53,77. 55,44 quella in provincia di Terni. Questo i numeri comune per comune: Assisi 53,24%; Città di Castello 53,38%; Bettona 56,80%; Bevagna 50,71%; Nocera Umbra 56,49%; Amelia 52,91%; Castel Giorgio 65,64%; Avigliano Umbro 56,09%; Montecastrilli 52,62%; Parrano 59,15%; Otricoli 64,82%

C. CASTELLO, AL VOTO ANCHE LUISA ZAPPITELLI: DA 70 ANNI SEMPRE ALLE URNE Anche oggi Luisa Zappitelli (nella foto in apertura) si è presentata al seggio con il sorriso grande e contagioso che l’accompagna sempre. Con i suoi 104 anni, la nonna da Guinness dei primati è stata l’elettore più anziano a votare alle amministrative del 5 giugno a Città di Castello, tra i dieci aventi diritto con almeno 100 anni che figurano nelle liste elettorali del Comune. Accompagnata dall’inseparabile figlio Dario, sempre con lei quando si tratta di votare, nonna Luisa ha raggiunto a metà pomeriggio il seggio numero 51 presso la scuola elementare di Rignaldello, in viale Franchetti, per esprimere la propria volontà come in ogni consultazione che si è svolta dal 1946 in avanti. “Sono sempre andata a votare e lo farò finché la salute mi assisterà”, ha ripetuto Luisa, salutando con grande cordialità il presidente di seggio e gli scrutatori che attendevano con trepidazione dal mattino l’incontro con quella che in città è divenuta una vera e propria celebrità. Con i suoi 70 anni ininterrotti di partecipazione alle consultazioni, la signora Zappitelli è uno spot vivente per il diritto di voto e per il dovere civico di esprimere democraticamente le proprie posizioni, che è stato ammirato a lungo dagli elettori presenti nella scuola di Rignaldello al momento del suo arrivo. Per alcuni minuti il tempo si è quasi fermato al seggio 51, al cospetto dell’esempio di longevità e senso civico di nonna Luisa, che ha conquistato tutti con l’allegria e buonumore, ma anche con la determinazione con cui, malgrado gli anni, risponde sempre “presente” alla chiamata al voto. Nel sorriso con cui ha depositato la scheda elettorale nell’urna si è vista l’immagine più bella del significato profondo della conquista di democrazia rappresentata dalla possibilità di esprimere liberamente la propria volontà.

AFFLUENZA, PRESIDENTE MARINI SODDISFATTA “Molto buona l’affluenza alle urne alle ore 19 negli 11 Comuni umbri. Media regionale 53,38% superiore alla media nazionale”. Così ha commentato sul suo profilo Facebook il dato dell’affluenza alle 19 la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini.

ASSISI, IL CONTO DELLE SCHEDE NON TORNA: SOSPESO VOTO IN UN SEGGIO I conti delle schede non tornano. E’ accaduto in un seggio di Santa Maria degli Angeli. Il presidente del seggio ha fatto uscire i rappresentanti di lista e iniziato a contare le schede già presenti nell’urna. Per lo svolgimento regolare delle operazioni di voto, sul posto si sono recati i carabinieri.

AMELIA, IL CANDIDATO SINDACO PERNAZZA ALLONTANATA DAL SEGGIO La candidata sindaco del centrodestra Laura Pernazza è stata allontanata dal seggio in cui seguiva le operazioni di voto. Sollecitata più volte a essere meno presente nell’area del seggio, il presidente dello stesso ha allontanato Pernazza

AFFLUENZA, DATO DEFINITIVO Freccia rossa per l’affluenza a livello regionale (71,06%) rispetto alla passata consultazione (circa il 6% in meno), in cui però si votò in due giorni. Nella provincia di Perugia al voto il 75,90%, mentre in quella di Terni il 77,83%.  Nella città di San Francesco alle urne il 70,21% (77,17% nel 2011); Città di Castello 70,84%, giù del 4,54% rispetto al 2011; Bevagna 67,08% (-4,63); Bettona 74,04% (-2,77); Nocera Umbra 70,56% (-6,05); Amelia 70,7%; Castel Giorgio 79,71% (il comune dove si è votato di più); Avigliano Umbro 75,31% (lievissima flessione rispetto a un anno fa); Parrano 70,02%; Montecastrilli 72,29%; Otricoli 80,35%. L’Umbria è stata la regione italiana in cui si è votato di più, segue la Puglia con il 69,7%.

cdc

Città di Castello, la folla attende fuori dal municipio i primi dati

DIRETTA SPOGLIO

Ore 23.53 – Avigliano Umbro, Conti in testa Con una sezione scrutinata, il candidato del centrosinistra Luciano Conti è in vantaggio sul candidato del centrodestra Daniele Marcelli. Questi i dati reali: Conti 71 (62,3%), Marcelli 43 (37,7%)

Ore 00.01 – Parrano, Filippetti ad un passo dalla fascia tricolore Il candidato del Pd Valentino Filippetti dovrebbe avere un netto vantaggio sugli sfidanti

Ore 00.02 – Assisi, seggio centro: testa a testa Bartolini – Proietti Dopo le prime 100 schede scrutinate si profila un testa a testa fra il candidato del centro sinistra Stefania Proietti e quello di Fi e Lega Giorgio Bartolini

Ore 00.03 – Città di Castello, primi dati: Bacchetta in vantaggio su Morini Arrivano i primi dati dal più grande comune chiamato al voto. Terminato lo scrutinio del seggio 27 (scuola Pascoli): Bacchetta 62%, Morini 22%

Ore 00.05 – Montecastrilli, saldamente in testa il sindaco uscente Fabio Angelucci Scrutinato il seggio di Collesecco: Angelucci 71 voti; Accorroni 19; Capradossi 8

Ore 00.08 – Parrano, Filippetti nuovo sindaco Valentino Filippetti (Pd) è il nuovo primo cittadino. Questi i dati definitivi: Filippetti 198, Duranti 135

Ore 00.10 – Amelia, in testa il sindaco uscente Maraga Il sindaco uscente Riccardo Maraga (centrosinistra) in vantaggio su Laura Parnazza (centrodestra). Questo il dato dopo una sezione scutinata: Maraga (77 voti, 35,64%), Pernazza (54 voti, 25%), Chierussi – M5S (44 voti, 20,37%), Moretti – Sinistramelia (37 voti; 17,12%), Delutio – Civica (4 voti; 1,85%)

Ore 00.16 – C. di Castello, scrutinato seggio ospedale Bacchetta 25, Morini 11, Gaspari 3, Colombo 4

Ore 00.18 – Nocera Umbra, scrutinato il seggio di Molinaccio In testa il sindaco uscente Giovanni Bontempi. A breve i numeri

Ore 00.21 – Montecastrilli, avanti Angelucci Dati del seggio di Collesecco: in testa il sindaco uscente Fabio Angelucci con 71 voti, seguono Capradossi (19) e Accorroni (8)

Ore 00.31 – Assisi, scrutinato il 5% delle schede: Proietti avanti Quando è stato scrutinato il 5% delle schede la situazione è la seguente: Proietti 28%; Bartolini 25%; Lunghi 21%

Ore 00.34 – Montecastrilli, dati dal seggio di Castel dell’Aquila Angelucci consolida il proprio vantaggio (350 voti), dietro Accorroni (120) e Capradossi (25)

Ore 00.38 – C. di Castello, scrutinato il seggio di Volerrano Notizie confortanti dalla “periferia” per l’uscente Bacchetta. Questi i numeri del seggio di Volterrano: Bacchetta 105, Morini 68, Gasperi 4, Zangarelli 1

Ore 00.40 – Amelia, dati ufficiosi Maraga 37%, Parrazza 31%

00.43 – Città di Castello, scrutinate 3 sezioni su 54 Bacchetta 362 (61.88%), Morini 162 (27,68%), Gasperi 35 (6%), Colombo 21 (3,59%), Zangarelli 5 (0,85%)

Ore 00.49 – Assisi, sfida voto su voto Bartolini – Proietti  2000 schede scrutinate su 16mila: Bartolini 27,2; Proietti 27,1; Lunghi 19,1; Leggio 11,9; Ciotti 4; Mignani 5; Buini 3,9; Iacono 1,6

Ore 00.55 – Montecastrilli, Fabio Angelucci verso la riconferma E’ quasi ufficiale la conferma di Angelucci alla guida del municipio: secondo dati ufficiosi si attesterebbe intorno al 70% dei consensi

Ore 01.00 – Otricoli, dato parziale (2/3) Sfida avvincente anche nel piccolo comune in provincia di Terni: Bussoletti 356, Liberati 355

Ore 01.11 – Amelia, battaglia Maraga – Pernazza Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Interno (5 sezioni su 17) la situazione sarebbe la seguente: Pernazza 410 (36,9%); Maraga 383 (34,5%); Chieruzzi 240 (21,6%); Moretti 50 (4,5%); De Lutio 28 (2,52%)

Ore 01.16 – Parrano, le prime parole di Valentino Filippetti dopo il successo Valentino Filippetti è il nuovo sindaco di Parrano. Così il neoeletto a caldo: “Contento soprattutto per la bella partecipazione in campagna elettorale, questo è un punto di partenza, perché non era scontato visto il paese in crisi e commissariato. Cercheremo di trasformare questa partecipazione canalizzandola verso progetti ed iniziative per dare un futuro al paese. Priorità sarà il funzionamento della macchina comunale, passato da 8 dipendenti a 5 perché c’è stato il blocco del turnover.”

Ore 01.25 – Assisi, scrutinato il 23% delle schede Bartolini 31%; Proietti 23%; Lunghi 19%; Leggio 12%; Migani 4,7%; Ciotti 3,05%; Buini 3%; Iacono 1,4%

Ore 01.30 – Amelia, dati ufficiosi: Laura Pernazza nuovo sindaco Ribaltone amerino. Con il 36,6% Laura Pernazza strappa la fascia tricolore a Riccardo Maraga, fermo al 34%

Ore 01.33 – Nocera Umbra, secondo mandato per Bontempi Con una netta vittoria Giovanni Bontempi (centrodesta) riconfermato alla guida della città

Ore 01.40 – Bettona, centrodestra in vantaggio L’ex sindaco Marcantonini sarebbe avanti su Frascarelli e Caponi

Ore 01.44 – C. Castello, 7 sezioni su 54 Bacchetta 894 (54,2%); Morini 547 (33,1%); Gasperi 108 (6,5%); Colombo 91 (5,5%); Zangarelli 9 (0,5%)

Ore 01.47 – Otricoli, vittoria di Liberati Antonio Liberati (centrodestra) con 640 voti è il nuovo sindaco di Otricoli. Battuto Francesco Bussoletti (602 preferenze)

Ore 01.53 – C. di Castello, 8 sezioni su 54 Bacchetta 56%, Morini 32%

Ore 01.54 – Avigliano Umbro, le prime parole del neosindaco Conti Il centrosinistra vince per appena 80 voti ad Avigliano Umbro con Luciano Conti (il predecessore Chianella aveva preso l’80%). Così il neosindaco: “Ho vinto ma non come mi aspettavo, ma girando per le case ho percepito forte insofferenza, abbiamo forse patito un voto di protesta. Dimostrerò che sono la scelta giusta. Priorità: manutenzioni del verde e delle strade, paralizzate da un anno di commissariamento. Entro tre mesi conto di far ripartire il Puc2”.

Ore 01.56 – Castelgiorgio, avanti il centrodestra Secondo dati ufficiosi in testa ci sarebbe Andrea Garbini

Ore 02.06 – Tweet del segretario regionale del Pd Giacomo Leonelli “Buona tendenza a Castello e Assisi. Nei piccoli comuni previsioni confermate a parte la sconfitta di Amelia”. Questo ciò che ha scritto su Twitter il segretario umbro del Partito democratico Giacomo Leonelli

Ore 02.09 – Le prime parole di Laura Pernazza da sindaco di Amelia Laura Pernazza è stata subissata di chiamate di felicitazioni e a malapena riesce a parlare. La intercettiamo nel tragitto verso il Comune: “E’ un risultato storico in una terra storicamente rossa, adesso ripartiamo dai loro disastri, riorganizzando la macchina amministrativa con principi diversi. Basta favoritismi agli amici e a chi ha le tessere di partito, andrà avanti solo chi merita”.

Pernazza Nevi

Selfie della vittoria del sindaco di Amelia Laura Pernazza col consigliere regionale di Forza Italia Raffaele Nevi

Ore 02.13 – La gioia di Raffaele Nevi (Forza Italia) per il successo dei candidati di centrodestra Esulta Raffaele Nevi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale per il successo dei candidati di centrodestra. Risponde dal comitato di Laura Pernazza: “Risultato straordinario, che premia un lavoro lungo anni, una campagna elettorale seria, una persona credibile. Ma soprattutto, questo come gli altri risultati testimoniano come il Pd sia distante da tutto il Popolo. Bella la vittoria di Liberati ad Otricoli sono molto contento, ma in fondo anche ad Avigliano è stato un po’ come vincere: Conti veniva accreditato di una vittoria schiacciante ed era il candidato del sindaco uscente ed assessore regionale Chianella, che l’ultima volta aveva preso l’80% e di Paparelli. Daniele Marcelli se l’è giocata e io sono contento, anche se non ha vinto”.

Ore 02.26 – Bettona, vince il centrodestra di Marcantonini Dati ufficiali: l’ex sindaco Lamberto Marcantonini riconquista la poltrona di primo cittadino. Questi i risultati: Marcantonini 1014 (41,5%); Frascarelli 819 (33,5%); Caponi 605 (24,8%)

Ore 02.34 – C. Castello, 15 sezioni su 54 Bacchetta 2680 (54,08%); Morini 1524 (30,73%); Colombo 387 (7,80%); Gasperi 339 (6,84%); Zangarelli 29 (0,5%)

Ore 02.44 – Castelgiorgio, dato definitivo Andrea Garbini vince la contesa con 584 voti. Seguono Tarmati (584), Corritore (290) e Proietti (139)

Ore 02.50 – Bevagna, Falsacappa eletta sindaco E’ Annarita Falsacappa il nuovo sindaco di Bevagna (40,64%). Sconfitti Giovanni Borsini (27,4%), il sindaco uscente Analita Polticchia (21,1%) ed Emma Di Filippo (10,7%)

Ore 02.55 – Nocera Umbra, dichiarazione a caldo del sindaco Bontempi dopo la riconferma “Un successo oltre le aspettative- dice a caldo- che premia cinque anni di duro lavoro che hanno fatto ripartire Nocera, ci saranno altri cinque anni di vera ripartenza. . Ci viene riconfermato un impegno per lavorare ancora con maggiore intensità per Nocera. La città sta ripartendo, con questo voto ci sentiamo ancora più stimolati a portare avanti il nostro lavoro”

Ore 02.57 – Montecastrilli, dati ufficiosi: Fabio Angelucci per un altro lustro alla guida del comune Secondo dati ufficiosi, al termine dello scrutinio, vittoria schiacciante dell’uscente Fabio Angelucci. Questi i numeri: Angelucci 2175, Capradossi 690, Accorroni 428

Ore 03.17 – Assisi, 66% delle schede scrutinate Gli assisani, per scegliere il loro nuovo sindaco, torneranno alle urne il prossimo 19 giugno. Questa la situazione: Bartolini 29,1; 25,7; Lunghi 19,8; Leggio 11; Mignani 4,6; Ciotti 4,1; Buini 3,4; Iacono 1,3

Ore 03.45 – C. di Castello, 30 sezioni su 54 Bacchetta 52,9; Morini 32,1; Colombo 7,4; Gasperi 6,9; Zangarelli 0,6

Ore 05.24 – C. di Castello, Luciano Bacchetta rieletto al primo turno Non c’è bisogno del ballottaggio nell’altro comune “peso massimo” della tornata del 5 giugno. Il sindaco uscente e candidato del centrosinistra, Luciano Bacchetta, è stato confermato al primo turno col 53,1% dei voti. Al 30% il candidato del centrodestra Nicola Morini. 9% per il civico Roberto Colombo (Castello cambia), 7% per Marco Gasperi di M5S, 0,7% invece per Giovanni Zangarelli de “La rinascita”

bacchetta

Il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta viene intervistato dopo la vittoria al primo turno

Ore 05.56 – La dichiarazione di Bacchetta dopo il trionfo “E’ una grande soddisfazione della coalizione e mia personale. Ripartirò da dove abbiamo terminato, i prossimi obiettivi sono l’inaugurazione delle scale mobili e della nuova biblioteca”

Ore 06.00 – Assisi, scrutinato il 90% dei voti E’ stata una vera e propria partita a scacchi quella fra la candidata del centrosinistra Stefania Proietti e l’ex sindaco Giorgio Bartolini (candidato di Fi, FdI, Lega e civiche). Il vincitore delle tenzone sarà incoronato il prossimo 19 giugno. Questi i dati ufficiosi, col 10% di schede ancora da scrutinare: Proietti (centrosinistra) 26,3%; Bartolini (Fi, Fdi, Lega, Civiche) 27,3%; Lunghi (civiche) 20,5%; Leggio (M5S) 11,1%; Mignani (civiche) 5,7%; Ciotti (sinistra) 3,9%; Buini (civica) 3,4%; Iacono (Popolo della famiglia) 1,8%

Ore 09.00 – Nel Ternano il Centrodestra esulta E probabilmente, ne ha ben donde, anche considerando i non entusiasmanti risultati in varie parti d’Italia. Insomma, nella “rossa” Umbria i risultati, per lo meno nella parte meridionale della regione, appaiono in sostanziale controtendenza. Squilla, anzitutto, la vittoria della forzista Laura Pernazza ad Amelia che stavolta centra il colpo gobbo, portando la lista di Centrodestra ad espugnare il feudo storico della sinistra e ad affondare il sindaco uscente, Riccardo Maraga. Una vittoria, per la verità, che non era affatto esclusa nelle ultime settimane. Un brutto colpo, comunque, per il Pd locale. Ad Otricoli, torna sulla poltrona di sindaco il candidato del Centrodestra Antonio Liberati, sconfiggendo l’alfiee del Centrosinistra. Ad Avigliano Umbro il giovanissimo candidato forzista Daniele Marcelli sfiora il miracolo, perdendo di poche decine di voti contro il sindaco uscente, Conti.

Assisi – Risultati definitivi il candidato del Centrodestra Giorgio Bartolini ottiene 4.231 voti e il 27,23% dei consensi, Stefania Proietti (Centrosinistra) distanziata di 140 voti circa, con 4.089 voti e il 26,32% dei consensi. Il centrista Antonio Lunghi il 20,51% con 3187 voti, il pentastellati Leggio Fabrizio del M5s l’11,15% con 1.732 voti, Luigino Ciotti della Sinistra il 4,01% con 624 voti, Patrizia Buini il 3,44% con 535 voti, Claudio Iacono l’1,63% con 254 voti. “È un buon risultato – dichiara Proietti – tenuto conto del fatto che abbiamo iniziato a lavorare due mesi fa”. E Bartolini, ora prova a giocarsi il “solo contro tutti”? “Il ballottaggio me lo aspettavo – ha dichiarato – e non sarà una partita Bartolini contro Proietti ma Bartolini contro il Pd. Dal voto comunque emerge una cosa: la gente vuole che il centrodestra continui a governare la città».

(Aggiornamenti nel corso della giornata)