CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Amministrative 2017, nel centrodestra sono partite le prime ‘sportellate’ tra alleati

Perugia Politica

Amministrative 2017, nel centrodestra sono partite le prime ‘sportellate’ tra alleati

Redazione politica
Condividi

Una sede di Forza Italia

PERUGIA – Todi, Narni e Deruta. Il prossimo anno in questi tre comuni che andranno alle urne, il centrodestra rischia di mettere in scena una guerra fratricida in cui più d’uno potrebbe politicamente farsi del male. E per questo manovre, scatti in vanti, sotterfugi e tentativi di alleanze in corsa, sono già a pieno ritmo. Scendiamo nel particolare, per capire cosa sta succedendo. In quel di Todi la girandola per sfidare l’uscente Carlo Rossini è già iniziata: Floriano Pizzichini sotto le insegne del movimento civico guidato da Claudio Ricci ha fatto già quattro passi in avanti e nei prossimi giorni chiamerà a raccolta i suoi per lanciare una specie di programma elettorale, ma nel centrodestra tuderte sono in molti che storcono il naso e sono pronti a sparare ad alzo zero. Anche perché non sono pochi quelli che vorrebbero un ritorno in campo dell’ex sindaco Antonino Ruggiano, magari con i colori di Forza Italia.  Clima molto concitato sul Colle e veleni che già scorrono in abbondanza. E tutt’altro che tranquilla è la situazione in quel di Deruta, dove la Lega punta sull’assessore Tognaccini, Forza Italia su Battistelli e Claudio Ricci accarezza l’idea di candidare la fedelissima Pomanti. Botte da orbi assicurate, con Fratelli d’Italia che per il momento ha deciso di restare alla finestra per capire che verso prende la vicenda. E chiudiamo con Narni dove tra Pace di Fratelli d’Italia e Bruschini di Forza Italia, sono già gomitate sui denti in piena regola per strapparsi la candidatura. Morale? Se la partita non verrà gestita da una ‘cabina di regia’ regionale il rischio è che nel centrodestra vada in scena una corrida in cui saranno in molti a perdere la faccia. Nessuno escluso. Conto alla rovescia.

Prossimo