CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Amelia, “Voglio parlare con il sindaco Laura Pernazza”, poi le dà un pugno in testa

EVIDENZA Narni Orvieto Amelia

Amelia, “Voglio parlare con il sindaco Laura Pernazza”, poi le dà un pugno in testa

Redazione politica
Condividi
Laura Pernazza
Laura Pernazza

AMELIA – Un balordo ha aggredito lunedì mattina, mentre si trovava nel suo ufficio al Comune, Laura Pernazza, sindaco di Amelia. L’uomo, 35 anni, comasco residente ad Amelia, in evidente stato di alterazione chiede di poter parlare col sindaco ma quando questa lo riceve, le si avvicina dicendo: “Vieni nell’altra stanza che ti devo menare” e la colpisce con un violento pugno in testa, per poi fuggire via. La Pernazza è comunque riuscita poi a a rifugiarsi negli uffici della polizia locale che, allertata dalla stessa prima cittadina, ha poi fermato l’uomo,al quale è stato trovato in tasca un coltello. E’ stato pertanto preso e consegnato ai carabinieri di Amelia e  poi portato all’ospedale di Terni per valutare l’applicazione di un Tso a suo carico. Per Laura Pernazza è stata invece formulata la prognosi di 7 giorni. Immediata arriva la solidarietà da destra a sinistra al sindaco si Amelia.

Forza Italia. “Siamo sgomenti per quanto accaduto ad Amelia, al nostro Sindaco Laura Pernazza- scrive il Coordinamento Forza Italia Umbria – alla quale esprimiamo affetto e solidarietà per la brutale aggressione subita. Il Sindaco ha narrato il terribile episodio con razionalità: è vero che il primo cittadino è sempre un soggetto a rischio, primo bersaglio dei disagi reali o mentali dei cittadini. La estrema apertura della casa comunale espone amministratori e dipendenti, soprattutto quando, come nel caso di Amelia, le porte sono sempre aperte. Siamo contenti che Laura stia bene e abbia espresso con fermezza il senso delle istituzioni che le appartiene”.

Nevi. L’onorevole Raffaele Nevi, su Facebook commenta: ” Ho appreso pochi minuti fa dell’aggressione subita questa mattina dal sindaco di Amelia, Laura Pernazza, mentre si trovava nel suo ufficio in Comune. Voglio rivolgere a lei la mia più sincera vicinanza per questo bruttissimo episodio accaduto. Sono vicende che non dovremmo mai leggere. Chi ricopre il ruolo di Sindaco ogni giorno si trova a fronteggiare situazioni più disparate e i cittadini vedono in questa figura l’ancora di salvezza per ogni problema. Purtroppo delle volte succede che verso i Sindaci vengono riversati attacchi verbali o scritti o come in questi casi anche fisici, che poteva avere delle conseguenze ben più gravi. Credo che la politica debba interrogarsi e assicurare maggiori forme di tutela verso chi ricopre un ruolo pubblico.

Tesei “La mia più sincera solidarietà al sindaco di Amelia, Laura Pernazza, per l’episodio di violenza di cui è stata vittima oggi”: è quanto afferma la presidente della Regione Donatella Tesei. “Da amministratore regionale ed ex sindaco – prosegue Tesei nel messaggio di solidarietà rivolto al sindaco di Amelia – conosco quanto il primo cittadino, e in generale tutti gli attori che operano nel pubblico, siano esposti ed a volte presi come obiettivi di rabbia e malcontento. L’episodio odierno, al di là delle specificità del caso – conclude la presidente -, ci fa però capire quanto sia sempre più necessario alimentare un dialogo costruttivo tra cittadini, politica e pubblica amministrazione”.

Squarta Vicinanza all’amica” sindaco di Amelia, Laura Pernazza, aggredita nel suo ufficio è stata espressa dal presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Marco Squarta. “Si tratta – ha sottolineato Squarta – di un ottimo sindaco. Ribadisco la più ferma condanna di ogni forma di violenza”.

Lega. Anche la Lega Amelia esprime solidarietà: “Nell’apprendere dagli organi di stampa dell’esecrabile aggressione della quale è stata vittima la nostra sindaca – Dott. Laura Pernazza – tutti noi della Lega di Amelia e del Comprensorio Amerino, desideriamo parteciparle i sensi della più solidale vicinanza e solidarietà unitamente ai più fervidi auguri di pronto ristabilimento. Forte ed univoca è altresí la corale condanna per un atto di cosí inconsueta e ferale violenza che non può trovare motivazioni nè giustificazioni di sorta”.

Sindaci E prende posizione anche l’anca a nome dei sindaci umbri. «Per Anci Umbria – afferma il presidente Anci, Francesco De Rebotti – si tratta di un gravissimo episodio di violenza contro un sindaco, una donna, contro chi lavora per il bene e la crescita della propria comunità. Anci Umbria è al fianco di chi ogni giorno fa i conti con piccoli e grandi problemi, con bilanci da far quadrare; di chi è sempre in prima linea e, quotidianamente, non si sottrae alle proprie responsabilità; di chi, come ha ribadito il presidente Sergio Mattarella, intervenendo al convegno congressuale di Anci, rappresenta i Comuni che sono la base della nostra Repubblica, della nostra identità nazionale».

Fratelli d’Italia  “Piena solidarietà e vicinanza al sindaco Pernazza – scrive in una nota la consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Eleonora Pace – Viviamo un momento difficile dove il mix tra disagio e propaganda rischia spesso di mettere le istituzioni nel facile mirino di balordi o esaltati. Siamo felici che questo brutto episodio non abbia avuto conseguenze più gravi ma la casualità di queste situazioni va assolutamente prevenuta con misure adeguate di vigilanza delle sedi istituzionali ma anche con una rinnovata coscienza civile che recuperi un comune senso di rispetto nei confronti di chi si impegna in tutte le istituzioni ed in qualunque parte politica al servizio del bene comune”.

Amelia Pride. Ancora da sinistra scrive Amelia Pride: “Apprendiamo dai giornali che la Sindaca Laura Pernazza è stata vittima di una grave e inqualificabile aggressione. Tutti e tutte noi di Amelia Pride desideriamo esprimerle la nostra solidarietà e inviarle i migliori auguri di una pronta guarigione”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere