CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Amelia, attivati tre bandi per il sostegno alla persona e alla famiglia

Narni Orvieto Amelia Extra

Amelia, attivati tre bandi per il sostegno alla persona e alla famiglia

Redazione
Condividi

AMELIA – La zona del narnese-amerina ha recepito  alcune novità a sostegno delle politiche sociali, del lavoro, della persona e della famiglia. Lo comunica l’assessore comunale amerino alle politiche sociali Antonella Sensini.

Fragili “Le misure in campo -spiega l’assessore – riguardano tre fasce di popolazione molto fragili e vulnerabili in questo periodo di crisi, ma che avranno una ricaduta sulla collettività, in grado di promuovere uno sviluppo economico oltre che a un sostanziale miglioramento della qualità della vita di chi ne beneficia direttamente”. Il primo è un bando per l’erogazione di un contributo massimo di 3.000 euro, rivolto a quegli anziani che hanno una invalidità civile del 75% e/o ex art.3 c. 3 ed ex art 4 L. n. 104/92, con un ISEE entro i 20.000 Euro. Un provvedimento, questo, in favore dell’invecchiamento attivo e rappresenta una modalità di aiuto per persone della terza età non autosufficienti, che usufruiscono di assistenti familiari (più comunemente conosciute come “badanti”) con regolare contratto, che supportano la famiglia nel lavoro domiciliare di cura.

Secondo bando Un secondo bando, invece, sostiene la vita indipendente di persone diversamente abili, attraverso un contributo per l’assunzione di un assistente personale o, in alternativa, finanzierà la possibilità di scelta del luogo dove risiedere in locazione e/o in “co-housing”. Oppure ancora, contribuirà all’acquisto di ausili tecnologici che favoriscono l’autonomia personale. Per questo genere di sostegno, il limite ISEE è di 35.000 Euro. Entrambi i bandi sono scaricabili dai siti dei Comuni della Zona sociale n.11 (Amerino-Narnese) e contengono lo schema di domanda.

Carta Infine la Carta Famiglia, varata dal Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, che permette l’accesso a sconti su beni e servizi, nonché sgravi tariffari e/o agevolazioni a favore dei nuclei familiari con tre minori a carico e un ISEE inferiore o uguale a 30.000 euro. Il progetto della Carta Famiglia è finalizzato a creare nella comunità una rete di commercianti e fornitori di servizi per offrire ai nuclei familiari interessati uno sconto che va dal 5% in su per la categoria “Amico della famiglia”, o dal 20% in su per “Sostenitore della Famiglia”.

“Questo genere di interventi – dice la Sensini  non solo compensano la vulnerabilità delle fasce di popolazione interessate, ma promuovono anche il senso di legalità e una concreta possibilità di crescita economica, perché finanziano contratti di lavoro e di locazione registrati, ausili tecnologici fatturati o i consumi di beni e servizi documentabili, combattendo una economia sommersa molto presente anche in ambito sociale”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere