CARICAMENTO

Scrivi per cercare



‘Altrimondi’, a Città di Castello protagoniste 74 nazionalità

Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra

‘Altrimondi’, a Città di Castello protagoniste 74 nazionalità

Redazione
Condividi

Altrimondi: foto di gruppo dei rappresentanti delle associazioni e del Comune di Città di Castello
CITTA’ DI CASTELLO – Una rete di associazioni coordinata dal Comune per riflettere su integrazione e multiculturalità, con l’obiettivo di rivolgersi a cittadini italiani e ai cittadini delle ben 74 nazionalità diverse presenti a Città di Castello. “Al contro preferiamo l’incontro”: potrebbe essere questo lo slogan di “Altrimondi”,  il programma di manifestazioni che si svolgeranno a Città di Castello dal 21 al 26 marzo nell’ambito della XIII Settimana d’azione contro il razzismo. Terzo classificato nel bando nazionale del Dipartimento delle Pari Opportunità, il calendario propone occasioni di incontro a 360 gradi.
Bassini: abbattere le barriere. “Rifletteremo ma avremmo anche momenti artistici, di semplice e immediata socializzazione, di sport” ha detto l’assessore alle Pari Opportunità del comune tifernate Luciana Bassini “perché è fare le cose insieme che abbatte le barriere”. “Le scuole come luogo primario dell’integrazione sarà mobilitata anche se Altrimondi non vuole parlare soltanto ai giovani ma anche ai tanti adulti che si trovano a disagio con le ondate montanti di intolleranza e pregiudizio” ha aggiunto l’assessore alle Politiche educative Rossella Cestini. “La filosofia dell’incontro per far cadere le ragioni del razzismo, spesso annidato nella parola contro, anche quando viene usata in modo positivo, come nel nostro caso” ha aggiunto Paola Conti,responsabile di “C’entro!”, spiegando perché il Ministero ha premiato Altrimondi con un terzo posto su tutti i progetti nazionali: “Le iniziative sono semplici, alla portata di tutti, fatte per coinvolgere. Vogliamo che il messaggio a favore dell’accoglienza e dell’incontro arrivi alla gente comune perché è questo il modo per abbattere le barriere”.
“Ogni iniziativa che stimola il dialogo è positiva” ha detto la rappresentante dei Giovani musulmani di Perugia Ferdaws Benselloum “quando si lavora contro il razzismo, noi ci siamo” ha aggiunto. Alla conferenza stampa era presente anche Francesca Calista di Aurora, associazione che accoglie migranti, così come Sara Lusini di Arcisolidarietà, Marco Romolini, operatore della Rondine, impegnata nel CAG, il Centro di aggregazione giovanile di Città di Castello, punto di riferimento quotidiano di oltre 30 giovani. Presenti Cesar Gorrez Moreno per Caritas, Marco Montedori e Marco Bonatti di Altotevere senza frontiere.
I partner. Altrimondi è il frutto di una partnership tra Comune, scuole e associazioni. L’Associazione C’entro! è attuatore del progetto in collaborazione con  Comunità dei Musulmani di Città di Castello,  Caritas Diocesana (AVEAssociazione Volontariato Ecclesiale),  Arcisolidarietà Ora d’Aria,  Altotevere senza frontiere Onlus,  La Boteguita,  Associazione Zuki, Giovani Musulmani d’Italia  Perugia,  istituto Franchetti Salviani,  Liceo Plinio il Giovane,  istituto Patrizi Baldelli Cavallotti. Hanno aderito Centro di Formazione Bufalini, La Rondine  Centro di Aggregazione Giovanile, cooperativa L’Aurora, Afrotiberina Real de Banjul, la società sportiva Madonna del Latte San Secondo, Asd Funkastle, Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, innumerevoli artisti, sportivi, cittadini e cittadine, aziende e professionisti del territorio.
Il programma.
martedì 21 marzo alle 17.30 a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio con la tavola rotonda “Immaginiamo altri mondi possibili”
mercoledì 22 marzo alle 17 nell’atrio del Palazzo Comunale sarà presentata la mostra fotografica “Space: sfumature dell’immaginario” e alle 20.30 è in programma allo stadio dei Pini l’amichevole di calcio tra una rappresentativa della Madonna del Latte-Sansecondo contro l’Afrotiberina Real de Banjul, “attualmente militante nel campionato di Eccellenza della Uisp”, ha spiegato l’allenatore Giacomo Barni.
giovedì 23 marzo alle 18.30 in piazza del Garigliano sarà la di scena la Street art con interventi di Farisan hi fi sound system, Andrea Lensi, Funkastle e Giacomo Brunetto, che intervenendo in conferenza stampa ha parlato di “una performance artistica collaborativa”.
venerdì 24 marzo alle 20.30 Altrimondi propone “Castello Discovering”, camminata multilingue alla scoperta della città
sabato 25 marzo , per la chiusura un laboratorio di moda, che si svolgerà presso l’Oratorio degli Angeli, in largo Bartolini, dalla mattina alle 10 fino alle 17,  e l’esposizione dei  lavori, dalle 18, visitabile anche il giorno successivo, domenica 26 marzo. Nella giornata di sabato Altrimondi festeggerà il settimo compleanno di Altotevere senza frontiere, associazione molto attiva sul fronte della solidarietà e dell’integrazione, con una conviviale alla sala polivalente Madonna del Latte (ore 20).
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere