CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Altotevere, trova in ospedale un portafogli con contanti e assegni: restituito al proprietario

Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra

Altotevere, trova in ospedale un portafogli con contanti e assegni: restituito al proprietario

Redazione
Condividi

CITTA’ DI CASTELLO – Ha trovato un portafoglio con 205 euro, libretto di assegni, carta di credito e tessera sanitaria e senza esitare lo ha consegnato al comando della polizia municipale di Città di Castello in via XI Settembre: in poche ore dopo le opportune verifiche e la collaborazione dei “colleghi” di Umbertide i vigili rintracciano il legittimo proprietario che può tirare un sospiro di sollievo e tornare in possesso di tutto quello che aveva smarrito. Un’altra bella storia a lieto fine (ad inizio del 2017 c’era stato un caso analogo con protagonista un tunisino da diversi anni residente in città) grazie al senso civico e grande “cuore” di una signora 70enne di Città di Castello che ha deciso di mantenere l’anonimato. Questa mattina mentre stava uscendo dall’ingresso principale dell’ospedale tifernate ha notato un portafoglio per terra, l’ha raccolto ed è andata subito alla portineria del nosocomio per segnalare il ritrovamento. A quel punto su suggerimento degli addetti della struttura ospedaliera si è recata immediatamente al comando della polizia municipale in via XI Settembre per espletare le procedure di rito previste in queste circostanze e consegnare il portafoglio con denaro, libretto di assegni, carte e documenti contenuti all’interno agli addetti del comune. “La signora ci ha raccontato in maniera dettagliata tutto quello che era accaduto pochi momenti prima all’ospedale, ha consegnato poi il portafoglio con il sorriso sulle labbra e la soddisfazione per aver compito un bel gesto, pregandoci però di non rivelare le sue generalità nemmeno al legittimo proprietario”, ha precisato Francesca Pasquetti che in quel momento assieme alla comandante, Luisella Alberti, hanno accolto la signora ed iniziato le verifiche del caso. Grazie alla collaborazione dei colleghi di Umbertide, dove risiede il 38enne proprietario del portafoglio, sono riusciti a contattarlo e comunicargli la lieta notizia. “Non trovo le parole per ringraziare la signora che ha ritrovato il mio portafoglio con soldi e documenti, un gesto che testimonia umanità e senso civico encomiabile, commovente”, ha dichiarato con le lacrime agli occhi il 38enne di Umbertide che ha raccontato di essere stato protagonista qualche tempo fa di un episodio analogo. Anche lui come la signora tifernate consegnò ai vigili di Umbertide un portafoglio che era stato dimenticato sopra una pompa di un distributore di carburante dal proprietario.