CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Altotevere, oltre mezzo milione di utili per la Banca di Anghiari

Economia ed Imprese Alta Umbria Extra

Altotevere, oltre mezzo milione di utili per la Banca di Anghiari

Redazione economia
Condividi

La sede della Banca di Anghiari

CITTA’ DI CASTELLO – Utili in crescita  per la Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo, l’unico istituto bancario rimasto saldamente ancorato al territorio altotiberino dopo la scomparsa della Cassa di Risparmio di Città di Castello. Il bilancio 2016 approvato nei giorni scorsi vede un utile netto di esercizio ammonta a 538.469 euro, di cui la gran parte (502.315 euro) destinata alla riserva legale, mentre la differenza – riferisco la banca in una nota – va ai fondi mutualistici per lo sviluppo della cooperazione e resta a disposizione del Consiglio per iniziative di beneficenza e mutualità.

I numeri. In crescita la raccolta diretta che registra un +2,1% rispetto all’anno precedente, attestandosi ad oltre 418 milioni di euro, nonché quella indiretta che raggiunge gli 88,5 milioni euro (+5,5% rispetto al 2015). Sensibile l’incremento del risparmio gestito, che tocca quota 44,8 milioni di euro (+29,1%), considerati anche i volumi sviluppati nel comparto assicurativo del ramo vita. Sostanzialmente stabile il capitale sociale, che sfiora i 15 milioni di euro.

La sicurezza dei conti. Con la chiusura dell’esercizio 2016 – spiega ancora l’istituto bancario in una nota- si conclude un ciclo particolarmente impegnativo per la Banca di Anghiari e Stia. Negli ultimi anni, infatti, sono state intraprese importanti azioni per mantenere i parametri tecnici in ambito di sicurezza, nonostante le prevedibili erosioni di capitale operate dagli effetti di una crisi lunga e difficile. Il risultato di queste azioni lo si può apprezzare negli indicatori di patrimonializzazione della Banca che vedono un CET1 pari al 14,33% ed un total capital ratio al 15,02%. Dati positivi, che rappresentano pienamente gli sforzi fatti negli ultimi anni per garantire solidità e capacità di sviluppo futuro alla Banca, collocandola nella media del sistema bancario nazionale. Perché quella di Anghiari e Stia è, per vari aspetti, una media Banca di Credito Cooperativo del nostro variegato sistema nazionale”.

 

Verso l’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo. Questi dati fanno parte dell’informativa completa e dettagliata che sarà illustrata dal Consiglio di Amministrazione e dalla Direzione nel corso della prossima assemblea dei soci che si terrà domenica 7 maggio 2017 al Palazzetto dello Sport di Anghiari a partire dalle ore 9,30. In tale occasione sarà inoltre proposta alla delibera dell’Assemblea dei soci l’adesione al nascente Gruppo Bancario Cooperativo facente riferimento alla capogruppo Iccrea Banca Spa, a cui la Banca ha già comunicato il proprio orientamento favorevole con delibera del Consiglio dell’11 gennaio scorso. All’ordine del giorno, oltre ad argomenti tecnici quali l’informativa annuale sull’attuazione delle politiche di remunerazione e quella sui conflitti di interesse, anche le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e del Collegio dei Probiviri per il triennio 2017-2020. A corollario dell’assemblea, come sempre, la tradizionale conviviale e alle 15 la cerimonia di consegna delle borse di studio agli studenti soci e figli di soci della Banca di Anghiari e Stia che si sono particolarmente distinti nei propri studi nel passato anno scolastico.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere