CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Maltempo, Altotevere fra disagi e allagamenti: case isolate e persone salvate dai gommoni

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Maltempo, Altotevere fra disagi e allagamenti: case isolate e persone salvate dai gommoni

Redazione
Condividi

L'alluvione nella zona di Fighille

CITERNA – Disagi e allagamenti in Alta Valle del Tevere a causa del maltempo delle ultime ore. La situazione più critica nel comune di Citerna, dove le frazioni di Pistrino e Fighille sono letteralmente finite sott’acqua a causa dell’esondazione degli affluenti del Tevere.

A Pistrino nella notte l’acqua ha invaso la carreggiata della strada provinciale 100 che è stata chiusa, mentre a Città di Castello i vigili del fuoco sono dovuti intervenire sulla E45 nel tratto tra Città di Castello nord e sud, a causa di una pianta che ostruiva la carreggiata. La situazione più critica a Pistrino, dove tre abitazioni sono rimaste isolate e i vigili del fuoco sono dovuti intervenire con i gommoni per portare in salvo sei persone. Al lavoro i vigili del fuoco di Città di Castello, insieme a colleghi di Perugia e di Sansepolcro, e alcune squadre di protezione civile dell’Altotevere che stanno monitorando la situazione. Il sindaco di Citerna Giuliana Falaschi ha attivato il Coc (centro operativo comunale) per seguire meglio le criticità dell’area.

 

Paladino: “Stato di calamità”. Sulla situazione intanto interviene il consigliere provinciale Enea Paladino: “Ho ritenuto opportuno chiedere lo stato di calamità naturale – si legge in una nota –  al presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti e alla presidente della Regione, Catiuscia Marini vista l’alluvione del 6 di novembre in Altotevere”.

Problemi anche a Pontevalleceppi. l personale del Comune di Perugia, unitamente ai vigili del fuoco, è intervenuto a seguito dei recenti episodi sismici per verificare lo stato del ponte sul Tevere in località Pontevalleceppi. E’ stato così rilevato “un evidente dissesto su un paramento murario portante, consistente in uno spanciamento dello stesso, con recente espulsione di materiale”. Per tale ragione è stata emessa un’ordinanza sindacale che prevede la “limitazione del traffico alla sola corsia lato S-E (da Ponte San Giovanni/Casaglia verso Pontevalleceppi), nonché l’inibizione dell’accesso alla parte sottostante del ponte in cui incombe il fenomeno”. Nella stessa ordinanza il sindaco ha dato mandato “all’ufficio competente (U.O. Infrastrutture e Mobilità) affinché, una volta predisposti i primi interventi d’urgenza, verifichi al più presto la possibilità di ripristinare il doppio senso di circolazione (anche ricorrendo eventualmente al senso unico alternato)”.

[LEGGI ANCHE Terni, violento nubifragio in città, saltano numerosi tombini]

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere