CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Corciano, al Festival tre giornate tra Medioevo e Rinascimento

Eventi Cultura e Spettacolo Trasimeno Extra Città

Corciano, al Festival tre giornate tra Medioevo e Rinascimento

Redazione cultura
Condividi

foto ufficio stampa Corciano Festival

CORCIANO – Tempo di rievocazioni storiche al Corciano Festival che da oggi (13 agosto) fino al prossimo 15 agosto – ultima giornata della kermesse – si immergerà in atmosfere del Medioevo e del Rinascimento. Stasera alle 21.30 prenderanno il via le Serenate dei Menestrelli in cui i Menestrelli di Corciano che allieteranno con la loro musica le vie del centro storico sotto finestre e balconi per poi ritrovarsi tutti in piazza a festeggiare al suono di cornamuse e tamburelli danzando e cantando in una suggestiva atmosfera rinascimentale. Cene animate dai giovani corcianesi, elaborazione testi di Chiara Nucci, coreografie di Antonietta Battistoni, Benedetta Morari e Ilaria Spurio Passamonti, direzione musicale di Giovanni Brugnami, regia di Chiara Donà. Si prosegue il 14 agosto con la Quattrocentesca Processione del Lume durante cui clero, valletti, magistrati, corporazioni delle Arti e dei Mestieri, tamburini e popolani sfilano per le vie del Borgo al canto di laudi medievali e orazioni latine, per terminare mercoledì 15 agosto quando il festival si animerà con il Corteo del Gonfalone di cui ricorre il cinquantesimo anno e che vedrà oltre trecento figuranti sfilare dal convento di Sant’Agostino alla Piazza Coragino portando in processione solenne la riproduzione del Gonfalone di Benedetto Bonfigli (1472).

Oggi la giornata inizierà alle 18.30 al Chiostro del Palazzo del Comune con Alvaro Fiorucci e Raffaele Guadagno che presenteranno “Il divo e il giornalista” (Morlacchi), libro indagine sul processo a Mino Pecorelli e sul ruolo di Giulio Andreotti in una delle vicende più torbide della storia dell’Italia repubblicana. Interverrà Giovanni Dozzini. Ai Giardini del Torrione di Porta Santa Maria alle ore 19 apertura dell’Hostaria e dj set di Sesè. A partire dalle 20 apertura della Taverna del Duca che proporrà una cena con i presidi Slow Food e le eccellenze dell’Umbria per gustare cibo di qualità e prodotti a km 0. Durante i giorni delle rievocazioni, proprio in occasione dei 50 anni del Corteo storico del Gonfalone, nel menù sarà possibile trovare anche delle portate “storiche” studiate e realizzate dalla Comunità di Terra Madre delle cuoche popolari dell’Umbria di Slow Food: “principii”, “brodetti”, “lasagne”, ”plattigio di carne o pesce”, “confetti, pinoccate, biscotti ducali”, ippocrasso e tisane. Alle ore 21.30 nell’Area ex Colonia, ACCA Associazione Culturale Corcianese Astrofili presenta “Le costellazioni e i pianeti”, osservazione del cielo ad occhio nudo e con il telescopio. A chiudere sarà “Spazio ai giovani… sulla strada del successo” con la cantante Selene Capitanucci (ore 22.30).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere