CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Aeroporto, trasporti e scuole al centro dell’incontro fra Proietti e Delrio

Cronaca e Attualità Assisi Città

Aeroporto, trasporti e scuole al centro dell’incontro fra Proietti e Delrio

Redazione
Condividi

ASSISI – Si è svolto questa mattina a Roma, presso la sede del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’incontro tra il ministro Graziano Delrio e il sindaco di Assisi Stefania Proietti, accompagnata dal  consigliere comunale della civica Assisi domani, Paolo Sdringola.

Tre progetti La prima cittadina, ha chiesto al ministro il supporto per la città di Assisi su 3 progetti inerenti la prevenzione del rischio sismico nelle scuole, la gestione dei rischi legati a sicurezza e ambiente e la mobilità pubblica sostenibile a servizio del territorio. Il ministro ha ricordato l’importanza delle Linee guida incluse nel decreto attuativo Sismabonus, firmato ieri, a disposizione dei tecnici, compresi quelli delle pubbliche amministrazioni, per la classificazione del rischio sismico nelle costruzioni. Ha inoltre illustrato il programma pluriennale per la sostituzione dei mezzi pubblici: per il Comune di Assisi sarà possibile accedere ai finanziamenti per la creazione di linee di mobilità elettrica dedicate, valorizzando così in senso eco-sostenibile i circuiti turistico-religiosi tipici del territorio. L’idea del aindaco Proietti e dell’amministrazione assisiate, è quella di dotare la città di un “anello green” di mobilità pubblica totalmente elettrica che colleghi alcuni dei principali siti francescani, oltre ai parcheggi di interscambio e la stazione ferroviaria, a servizio sia dei turisti che dei residenti.

Aeroporto Proietti ha inoltre chiesto al ministro di porre massima attenzione all’aeroporto internazionale San Francesco d’Assisi, per il quale la tratta su Roma è fattore imprescindibile per la mobilità regionale e per il turismo incoming, nonché al potenziamento dei collegamenti ferroviari. Il ministro ha voluto più volte ribadire durante l’incontro, che Assisi ha le caratteristiche per svolgere il ruolo di città-modello nell’implementazione di nuove soluzioni di trasporto sostenibile e nella sperimentazione di innovative pratiche di sicurezza e protezione civile.

Danno indiretto L’incontro è stato inoltre l’occasione per sottolineare al ministro le gravi conseguenze socio-economiche legate ai danni indiretti dei recenti eventi sismici, così come l’integrità della Città di Assisi e di tutto il territorio comunale, a testimonianza di una buona ricostruzione operata in modo cosciente e consapevole dopo il terremoto ’97. Per questo il sindaco, unitamente al Custode del Sacro Convento, ha invitato il ministro Delrio a partecipare ad Assisi al convegno sulla prevenzione del rischio sismico in programma per i prossimi 31 marzo e 1 aprile.