CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Addio a Diego Maradona: quelle due storiche sfide a Perugia e Ternana (VIDEO)

Calcio Sport

Addio a Diego Maradona: quelle due storiche sfide a Perugia e Ternana (VIDEO)

Redazione sportiva
Condividi

È morto Diego Armando Maradona. El Pibe de Oro, che aveva compiuto 60 anni il 30 ottobre scorso, è deceduto oggi, 25 novembre, a seguito di un arresto cardiorespiratorio mentre si trovava nella casa di Tigre, nella periferia di Buenos Aires, dove stava passando la convalescenza dopo essere stato sottoposto a una delicata operazione al cervello.

Tanto campione assoluto nel calcio, quanto sregolatezza nella vita, Maradona le giocate di Maradona hanno lasciato un ricordo indelebile nella memoria di chi ha potuto ammirarle dal vivo. Anche la piccola Umbria ha potuto godere di questa occasione: è successo due volta, una al Curi ed una al Liberati, non molto distanti negli negli anni ma molto diverse fra loro.

Il Grifo in Coppa. Al Curi Maradona giocò un Perugia-Napoli di Coppa Italia, nell’estate 1984. Il Grifo è in serie B ed in quella gara di primo turno ospitava proprio la formazione partenopea che puntava alla serie A. Finì 0-0 con Maradona che fu marcato piuttosto bene da Corrado Benedetti,  con la fisicità, senza ricorrere al gioco violento.

 

Al Liberati. La partita contro la Ternana di Maradona fu invece un caso, perchè quel giorno, era il 22 maggio del 1989, El Pibe de Oro era venuto al Liberati con una selezione argentina ed avrebbe dovuto in realtà sfidare una selezione italiana, in una amichevole non ufficiale organizzata da lui e dal portiere juventino Tacconi per aiutare l’ Associazione Sportivi Disabili d’Italia e l’ospedale pediatrico di Buenos Aires.

“Uniti per la vita”, questo il nome dell’evento, riunì allo stadio dodicimila persone per 130 milioni di lire di incasso, ma i giocatori azzurri non si presentarono. Un vergognoso forfait di massa per via del carattere non ufficiale dell’evento, ravvicinato al finale di campionato. Così, per salvare il match, furono scaraventati in campo, dalla tribuna dove sedevano, i calciatori della Ternana, allora in C2, che dunque si trovarono loro malgrado a sfidare l’Argentina campione del Mondo, venuta invece con tutti i big, giunti chi dalla Spagna, chi dal Canada, chi dall’Argentina e chi dai club di serie A.

Finì ovviamente 7-2 per l’albiceleste, con Maradona che segnò due gol e fece letteralmente impazzire Lucio Caccialupi, che provò marcarlo. A fine gara Maradona e anche Tacconi non lesinarono la rabbia per il comportamento degli azzurri, che disertarono la sfida.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere