lunedì 14 Giugno 2021 - 01:30
30.7 C
Rome

Ad Assisi torna “Con il cuore”: Ranieri e Zero per le famiglie colpite dal Covid

"Con il Cuore, nel nome di Francesco" che andrà in onda domani, martedì 8 giugno, alle 21.25 su Rai1 e su Rai Radio1, in diretta dal sagrato della Basilica Superiore di San Francesco d'Assisi.

ASSISI–  Sarà destinato, tra l’altro, alle mense francescane in Italia, alle famiglie colpite economicamente in seguito alla pandemia di Covid e alle missioni francescane nel mondo quanto raccolto in occasione dell’evento solidale “Con il Cuore, nel nome di Francesco” che andrà in onda domani, martedì 8 giugno, alle 21.25 su Rai1 e su Rai Radio1, in diretta dal sagrato della Basilica Superiore di San Francesco d’Assisi.
L’appuntamento è stato presentato alla sala stampa del Sacro Convento di Assisi.

Presenti il conduttore Carlo Conti, Massimo Ranieri, il Custode del Sacro Convento, fra Marco Moroni, e in collegamento streaming il direttore di Rai1, Stefano Coletta, nonché il direttore della sala stampa dello stesso Sacro Convento, padre Enzo Fortunato. L’incontro è stato aperto dal saluto della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei.
Durante l’evento è stato presentato il nuovo foulard della solidarietà creato dal maestro tintore Claudio Cutuli che riproduce la ventottesima scena del ciclo di affreschi delle storie di San Francesco della Basilica superiore di Assisi, “San Francesco libera l’eretico Pietro di Alife”. Saranno Massimo Ranieri e Renato Zero gli ospiti della 19/a edizione della maratona di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi “per i poveri del Paese e i dimenticati del mondo”. Per donare si potrà inviare un sms o chiamare il 45515.
“Accanto ai grandi progetti che anche quest’anno desideriamo sostenere ci sono le micro-realizzazioni in Italia e in tanti paesi del mondo, e poi gli aiuti quotidiani, fatti di vicinanza e di contatti diretti”, ha spiegato il custode del Sacro Convento.
“Sarà una serata bella e importante che nel nome di Francesco stiamo portando avanti tutti insieme”, ha detto invece la presidente Tesei che ha anche ricordato come da oggi l’Umbria è tornata ad essere “bianca” nella colorazione dell’emergenza Covid.
Massimo Ranieri ha espresso, infine, tutta la sua gratitudine alla famiglia francescana per essere stato invitato all’evento, sottolineando l’importanza del messaggio di Francesco.

Ranieri: artisti dimenticati. Durante la pandemia “il mondo degli artisti è stato lasciato molto indietro, siamo stati dimenticati, invisibili ai nostri governanti”: a dirlo è stato Massimo Ranieri, a margine della conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione dell’evento solidale “Con il cuore, nel nome di Francesco” che andrà in onda domani sera su Rai 1, in diretta dal sagrato della Basilica Superiore di Assisi.
“Quando dico che siamo stati lasciati indietro parlo non solo per il mondo dello spettacolo, ma della cultura in generale ed è una cosa molto triste”

“È mancata la musica, il teatro, il cinema – ha aggiunto -, è mancato a noi e al pubblico che non ha avuto più un momento di svago. Tutto questo è stato capito tardi, ma meglio tardi che mai. Non vedo l’ora che arrivi l’estate e si ricominci a lavorare, ormai ci siamo”. Parlando di cosa ci ha insegnato l’emergenza Covid l’artista ha evidenziato “il valore degli abbracci, dello stare insieme, del prendersi per mano, del baciarsi”. “Tutte cose che davamo per scontate – ha concluso – e che invece non lo erano”.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi