CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Acque Minerali, dal tribunale di Milano via libera al concordato preventivo

Economia ed Imprese Terni

Acque Minerali, dal tribunale di Milano via libera al concordato preventivo

Redazione economia
Condividi
Lo stabilimento della Sangemini
Lo stabilimento della Sangemini

SANGEMINI – Il gruppo Acque Minerali d’Italia incassa l’ok da parte del tribunale per il concordato preventivo. Il tribunale di Milano, come fa sapere l’azienda in una nota, ha infatti ammesso la società alla procedura di concordato preventivo con riserva. Fissata la data del 18 giugno 2020 come termine per la presentazione da parte della società della proposta concordataria, nominando un commissario giudiziale.

Passaggi  A questo punto “la Società svolgerà le attività di ordinaria amministrazione in continuità aziendale, mentre il Commissario, oltre ad esprimere il proprio parere sugli atti di straordinaria amministrazione, dovrà vigilare sull’attività della società”. Il gruppo “prende atto con favore della pronuncia del tribunale e, al riguardo, conferma che sta procedendo all’avvio della elaborazione del piano concordatario nella prospettiva di assicurare la continuità aziendale e rilanciare le proprie attività industriali. Il 60 per cento della produzione degli stabilimenti del Gruppo riprenderà a partire dalla prossima settimana, salvo l’aggravarsi dell’attuale situazione sanitaria nazionale”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere