giovedì 18 Agosto 2022 - 12:38
20.8 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Acquasparta, gestisce palestra abusiva e percepisce reddito di cittadinanza

Chiuso il centro sportivo che aveva allestito illegalmente in casa della madre: 3mila euro di multa e indietro soldi del sussidio

ACQUASPARTA – Gestiva illegalmente una palestra allestita in un immobile di proprietà della madre nel centro di Acquasparta, senza alcuna certificazione del caso e intanto risultando disoccupato, percepiva il Reddito di cittadinanza che, a seguito della denuncia alla Procura, dovrà restiuire per le somme introitate indebitamente dal 2019. Classe 1979, originario di Terni, M.R. è finito così nei guai. All’uomo è stata contestata una sanzione amministrativa di 3.300 euro per la mancanza dell’inoltro della segnalazione certificata di inizio attività (Scia) al Comune di Acquasparta che, con propria ordinanza, ha disposto la chiusura del Centrodi attività motorie. Inoltre è stato attivato l’Ispettorato del lavoro di Terni per la revoca del reddito di cittadinanza ed il recupero delle somme indebitamente percepite.
- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]