CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Acqua Sangemini, Rsu all’attacco: “Incontri singoli per dividerci”

Economia ed Imprese Terni

Acqua Sangemini, Rsu all’attacco: “Incontri singoli per dividerci”

Redazione economia
Condividi

Lo stabilimento di Acque Sangemini

TERNI – In una dura nota le Rsu di Flai Cgil, Fai Cisl, e Uila Uil denunciano una situazione preoccupante in relazione alla Acqua Sangemini. Secondo i sindacati, il responsabile del personale Ferrucci starebbe compiendo degli incontri singoli con il personale allo scopo di rompere il fronte sindacale. Una vicenda che fa il paio con le preoccupazioni dei giorni, scorsi, condivise – ma in un clima di attesa – anche dagli onorevoli Nevi prima e Grimani poi (ed anche dal Movimento Cinque Stelle)
Ecco la nota:

“Apprendiamo che il dottor Ferrucci  senza alcuna comunicazione preventiva, sta procedendo a delle riunioni in solitaria con alcuni lavoratori. Seppur nella facoltà di interloquire con il personale, riteniamo tale comportamento non consono alle relazioni sindacali e dei singoli lavoratori. Per questo lo invitiamo – dichiarano – a non proseguire con tale forma, senza averci consultati Riteniamo l’atteggiamento aziendale irrispettoso nei confronti delle maestranze in quanto le stesse potrebbero essere poste di fronte a probabili scelte rilevanti prive di protezione, senza un percorso condiviso. Valuteremo attentamente il piano di sviluppo che sarà presentato nella metà di settembre, riaffermando la necessità di investimenti mirati a diversificare le produzioni, rilanciando i marchi dei siti di Sangemini e Amerino, salvaguardando l’occupazione in tutte le sue forme anche economiche. Pertanto chiediamo di sospendere i colloqui e confermiamo – concludono – la disponibilità ad intraprendere un confronto costruttivo e condiviso, ma solo se partecipato, per tutelare l’occupazione. Altrimenti non saremo spettatori passivi, ma faremo come sempre il nostro mestiere”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere