CARICAMENTO

Scrivi per cercare



A San Terenziano tutto pronto per la decima edizione di Porchettiamo

Eventi Cultura e Spettacolo Video Cultura e Spettacoli Marsciano Todi Deruta La Notizia Quotidiana TV Città

A San Terenziano tutto pronto per la decima edizione di Porchettiamo

Francesca Cecchini
Condividi

GUALDO CATTANEO – Presentata ieri (11 maggio) a palazzo Donini di Perugia la decima edizione di Porchettiamo, festival delle porchette d’Italia che tornerà a invadere il borgo di San Terenziano dal 18 al 20 maggio. Presenti alla tavola rotonda gli organizzatori Anna Setteposte e Antonio Boco, insieme al sindaco di Gualdo Cattaneo Andrea Pensi e a Elisa Benvenuta, assessore comunale allo sviluppo del turismo del territorio. Un traguardo di rilievo quest’anno per quello che è ormai considerato come “uno degli eventi umbri più importanti legati all’enogastronomia e al turismo – sottolinea Boco – capace di intercettare tantissimi visitatori ogni anni abbinando però l’alta qualità della proposta”. Il festival è divenuto infatti, nell’arco degli anni, un grande veicolo di attrazione per i numerosi turisti provenienti da tutta Italia (e non solo) che approfittano delle giornate di “Porchettiamo” per scoprire le bellezze del territorio, soggiornando nelle strutture ricettive del territorio.

Anna Setteposte ha parlato di collaborazioni che si consolidano di anno in anno e delle novità che caratterizzeranno questa edizione (nel video), specificando come la manifestazione non debba essere considerata una sagra, bensì un vero e proprio contenitore di eventi enogastronomici – dove principe è uno dei cibi della tradizione italiana – e culturali.

All’assessore Benvenuta il “compito” di illustrare i grandi “numeri di presenze e pernottamenti, a cui è associata la qualità generale dell’evento” e il programma delle iniziative collaterali tra musica, passeggiate e animazione. Infine il sindaco Pensi, al termine del suo secondo mandato, che ha espresso la soddisfazione e la gioia di aver visto nascere e crescere un evento che si è tramutato pian piano in “una vetrina originale per il territorio e per l’Umbria, una delle più importanti per noi per qualità e coinvolgimento”.

La tre giorni vedrà la piazza principale, “Piazza delle Porchette”, animarsi dei colori e dei profumi delle specialità a tema provenienti da ogni dove, da quelli delle vicine di Grutti, col Cicotto Presidio Slow Food in braccio, a Bevagna, Casalalta e l’immancabile Ariccia, a quelli che giungono da più lontano come dalla Calabria e dalla Sicilia con la porchetta siciliana da maiale nero dei Nebrodi. L’Azienda Agricola Il Vecchio Carro di Caronia (Me), nella persona di Giuseppe Oriti, cura l’allevamento di maialini neri allo stato semibrado, una razza dalle origini antiche. Per realizzare la porchetta che ha reso famoso l’agriturismo Il Vecchio Carro, il gusto della carne viene esaltato dai mastri salumieri attraverso un procedimento di massaggiatura con il sale marino siciliano e con vari aromi, che precede la cottura nel forno a legna. Sempre in piazza, alcuni dei cuochi più brillanti della regione delizieranno i presenti con i loro panini d’autore (spazio “In Punta di Porchetta”), mentre nel Giardino del Castello troverà spazio, come di consueto, il migliore street food italiano (“Porchettiamo&Friends”). ’Non si dimentica il gluten free grazie al panino senza glutine con la porchetta di Grutti che potrà essere gustato dai celiaci grazie alla collaborazione tra AIC Umbria ed IL Buongustaio Maurizio Flamini. Ancora, presenti l’Enoteca della Strada del Sagrantino con i vini bianchi e rossi di questi territori e il chiosco di Fermento Birra con alcune delle migliori produzioni brassicole artigianali alla spina.Ad ccompagnare il tutto saranno gruppi musicali, dj set (con la partecipazione speciale dei “Pranzi domenicali umbri”), il raduno podistico del sabato pomeriggio in collaborazione con l’Atletica Winner Foligno, l’area bambini in pineta con laboratori di cucina ed educazione alimentare per i più piccoli con un’associazione del territorio e l’attività con i pony (grazie a l’A.S.D. Sergio Farroni Circolo Ippico), e la visita guidata tra i borghi di San Terenziano.

Il programma dettagliato sul sito ufficiale Porchettiamo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere